ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

RICORDI

Rimpianto Hleb: “A Barcellona sono stato stupido. Guardiola mi ha offeso e io…”

Hleb (getty images)

L'ex centrocampista ricorda i tempi al Barcellona sotto la guida del manager catalano

Redazione ITASportPress

Aleksandr Hleb è stato senza dubbio un grandissimo calciatore che in carriera ha vinto davvero tutto. In modo particolare, sebbene le persone si ricordano di lui soprattutto in maglia Arsenal, il bielorusso ha avuto i maggiori successi ai tempi del Barcellona dove è stato in grado di vincere il Triplete. Ma proprio il periodo blaugrana non è stato esattamente il momento migliore dal punto di vista pesonale.

A confermarlo era stato lo stesso ex centrocampista nel corso degli anni con diverse interviste e anche oggi, parlando in esclusiva a Sport24, non ricorda con tanto piacere quegli anni anche se ammette di aver sbagliato atteggiamento...

STUPIDO - "Ai tempi al Barcellona ho litigato tanto con Guardiola", ha ammesso Hleb. "Ma lui mi ha offeso. Per quello gli ho spesso detto 'Mi hai chiamato, mi hai voluto, ma gioco poco'", le parole dell'ex giocatore che prima di sbarcare al Barcellona era un titolarissimo dell'Arsenal di Wenger. "Ora capisco che sono stato stupido. Ero nella squadra più forte del mondo, con i giocatori più forti del mondo. Dovevo solo sopportare, mangiarmi la lingua e dimostrare sul campo quale era il mio valore. Lavorare e non lamentarmi".

 Hleb Guardiola (getty images)
tutte le notizie di