Rio Ferdinand si dà alla boxe: “Mi ha aiutato dopo la morte di mia moglie”

A due anni dal ritiro dal calcio, l’ex colonna della difesa dei Red Devils ha dichiarato di essere pronto a sfidare i più forti pugili internazionali

di Redazione ITASportPress
Rio Ferdinand

Dal campo al ring, l’ex difensore dell’Inghilterra e del Manchester United Rio Ferdinand ha annunciato l’intenzione di diventare un pugile professionista.

A due anni dal ritiro dal calcio, l’ex colonna della difesa dei Red Devils ha dichiarato di essere pronto a sfidare i più forti pugili internazionali.

“E’ un grande stimolo per me poter competere in un altro sport – le parole di Ferdinand, 38 anni -. La boxe è uno sport incredibile per la mente e il corpo, ho sempre avuto una grande passione. Questa sfida è l’occasione perfetta per dimostrare alla gente ciò che è possibile”.

Affiancato da un team esperti, Ferdinand ormai da tempo sta seguendo un regime di allenamento severissimo e ha raccontato di essersi avvicinato al pugilato dopo aver perso la moglie Rebecca, morta di cancro due anni fa.

“La palestra mi ha aiutato a non pensare a niente, o a qualcosa di diverso da quello che stava succedendo nella mia vita“, ha spiegato Ferdinand.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy