ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

SEPARAZIONE

Rummenigge ammette: “Addio Alaba dal Bayern Monaco non sarebbe dovuto accadere”

Rummenigge (getty images)

Parla l'ex dirigente del club bavarese

Redazione ITASportPress

David Alaba ha lasciato un grande vuoto al Bayern Monaco. Il suo addio, con successivo passaggio al Real Madrid, non sembra essere stato digerito al massimo anche dall'ambiente tedesco e da chi, come Karl-Heinz Rummenigge, ha lavorato per il bene della società bavarese per tantissimo tempo. Lo stesso ex dirigente dei tedeschi, parlando a Sky90 come riporta AS, ha ammesso di avere il grande rammarico di non essere riuscito a trattenerlo in Germania.

AMMISSIONE - "Fondamentalmente, penso che tutti siano d'accordo sul fatto che questa partenza non sarebbe dovuta avvenire", ha detto Rumennigge sull'addio di Alaba dal Bayern. "Non dimenticate che il ragazzo è cresciuto al Bayern Monaco. Ha giocato lì per 13 anni ed è sempre stato una parte importante del DNA del Bayern". Ma sulle motivazioni che hanno portato all'addio, l'ex dirigente bavarese non ha saputo dare una spiegazione definita: "Purtroppo ad un certo punto tutto si è un po' bloccato. Sia economicamente che a livello di ambiente. È difficile da valutare ora cosa sia successo. La cosa principale è che, purtroppo, oggi Alaba non è più al Bayern. Penso che questa partenza non sia stata debitamente compensata. Penso sia stato fatto di tutto per tenerlo ma sfortunatamente tutto si è bloccato. Lui ha poi raggiunto la conclusione che voleva lasciare il club anche perché ovviamente aveva un'offerta molto interessante dal Real Madrid".

 Alaba Real Madrid (getty images)
tutte le notizie di