Saul e la ripartenza della Bundesliga: “Strane regole sui contatti”

Saul e la ripartenza della Bundesliga: “Strane regole sui contatti”

Lo spagnolo dell’Atletico Madrid ha commentato la ripresa del campionato tedesco

di Redazione ITASportPress
Saul

Saul Niguez non è del tutto convinto della ripartenza del calcio, non almeno del modo in cui la Bundesliga, primo campionato ad aver ripreso le attività, lo ha fatto. Contatti in campo durante il gioco, ma impossibilità di esultare. Tante piccole contraddizioni che il calciatore dell’Atletico Madrid ha fatto notare nel corso di un’intervista rilasciata ai canali ufficiali del club rispondendo ad alcune domande arrivate dai giornalisti.

STRANA NORMALITA’ – “La situazione in Bundesliga è un po’ strana. Sono contento che abbiano ricominciato col campionato perché in questo modo le persone possono avere un po’ di gioia e distrarsi ma mi fa strano che ci siano contatti”, ha detto Saul. “Che i giocatori in campo possano avere contatti. Come è possibile che non si possa festeggiare dopo un gol e invece ci si possa marcare su un calcio d’angolo?”. E sull’assenza dei tifosi dallo stadio: “Le porte chiuse? Certamente è qualcosa di inedito e fa strano, ma penso sia la cosa più sicura in questo momento. Per noi calciatori, l’assenza del tifo sarà il cambio maggiore e la cosa che ci mancherà di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy