Shakhtar Donetsk, in campo contro il razzismo e sugli spalti tifosi con maschere di Taison

L’iniziativa dopo gli insulti al calciatore brasiliano

di Redazione ITASportPress

Lo Shakhtar Donetsk scende in campo contro il razzismo e non solo. Durante il match giocato ieri dalla squadra ucraina, dagli spalti hanno deciso di mostrare la propria posizione riguarda al recente episodio di cui è stato vittima Taison lo scorso 10 novembre, durante la sfida contro la Dinamo Kiev. Il calciatore brasiliano, insultato e fischiato per via delle sua pelle, era uscito in lacrime dal match dopo aver reagito ai ‘buu’.

Nella gara disputata nella notte – vinta 4-1-, il club ucraino ha voluto esprimere la propria vicinanza all’attaccante brasiliano: contro il Lviv, le due squadre sono scese in campo con lo striscione “No to racism” e molti tifosi, in tribuna, hanno indossato una maschera con il volto di Taison.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy