ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

NUOVA REALTA'

Shakhtar Donetsk, Marlon: “Eliminazione da Champions sarebbe fallimento. Inter senza Lukaku…”

Marlon (getty images)

Parla il calciatore del club ucraino

Redazione ITASportPress

Ha seguito Roberto De Zerbi dal Sassuolo allo Shakhtar Donetsk e adesso ha voglia di combattere ogni gara per vincere qualcosa. Marlon, calciatore brasiliano, ha parlato in esclusiva a GOAL relativamente al match di questa sera dei suoi contro l'Inter ma anche in generale della mentalità del mister e del desiderio di continuare il cammino in Champions League.

CHAMPIONS - "Eliminazione dalla Champions? Sarebbe sicuramente un fallimento dal mio punto di vista. Allo Shakhtar puntiamo sempre in alto. Sarebbe un risultato molto difficile da digerire ma abbiamo ancora la possibilità di qualificarci e speriamo di riuscire. Speriamo di vincere queste partite", ha detto Marlon sul cammino dei suoi in Coppa.

SQUADRA - Si passa all'approdo in Ucraina e le ambizioni personali e di squadra: "Per me è stata una grande sfida. Sono in un club ambizioso. Personalmente è stata una chiamata importante perché mi mancava provare la sensazione di poter vincere qualcosa, come il campionato, o giocare la Champions League. Lo Shakhtar mi ha dato questo, oltre a grande fiducia. L’Ucraina mi ha accolto bene e mi trovo bene. Spero di scrivere il mio nome nella storia dello Shakhtar. È una grande squadra, che lotta per il campionato e in Champions può cogliere di sorpresa molte squadre".

MISTER- Poi sullo stile De Zerbi: "Il nostro modo di giocare deve essere sempre lo stesso. Non dobbiamo mai cambiare quella che è la nostra idea, indipendentemente dall'avversario. Certamente dobbiamo rispettare chi abbiamo di fronte ma non dobbiamo cambiare: la caratteristica del mister e dello Shakhtar è di giocare sempre. Nel calcio ci sono le sconfitte, le vittorie e i pareggi. Dobbiamo avere un’idea e proseguire sulla nostra strada. Dobbiamo avere lo stesso atteggiamento quando giochiamo nel campionato ucraino e in Champions League. Dobbiamo essere sempre noi stessi. La filosofia del mister è questa ed è per questo motivo che tanta gente lo apprezza"

INTER - Infine sull'Inter: "Le differenze tra l'Inter di Conte affrontata in campionato e quella di Inzaghi? Ci sono, ma sono poche. Certamente Lukaku sposta gli equilibri di una squadra così come Dzeko, che però si sta ancora ambientando all’Inter. Il bosniaco è un giocatore fortissimo, che può sicuramente sostituire Lukaku. Però credo che Lukaku faccia tutta la differenza e se da una parte non cambia tanto a livello tattico dall'altra la differenza sta proprio a livello individuale e si riflette sulla squadra".

 Marlon Shakhtar Donetsk (getty images)
tutte le notizie di