Siviglia, André Silva: “Più facile segnare qui che in Italia? Non credo. E sulla Lazio…”

L’attaccante portoghese ha rilasciato una lunga intervista a Marca

di Redazione ITASportPress

Una prima parte di stagione da assoluto protagonista, quella di André Silva con la maglia del Siviglia. Dopo un’esperienza poco fortunata in Italia con il Milan, l’attaccante portoghese sta trovando il suo riscatto in Spagna, con già otto reti messe a segno nella Liga. E Silva si è confessato in una lunga intervista rilasciata a Marca: “Qui a Siviglia mi trovo molto bene, sono davvero felice di trovarmi qua. Sono stato accolto benissimo sin dal primo giorno, ho avvertito la fiducia del tecnico e ciò mi ha davvero reso soddisfatto. Quando sono arrivato Carrico mi ha aiutato molto a farmi inserire, essendo lui l’unico portoghese ad essere qui. Cosa mi ha spinto ad accettare il Siviglia? Il fatto che sia una grande squadra, sempre in lotta per conquistare qualche titolo e molto conosciuta anche al di fuori della Spagna”.

IL FUTURO E GLI OBIETTIVI  – “Non so cosa farò. Adesso penso solamente a lottare per il Siviglia, facendo il meglio possibile per la squadra e per me stesso. Sono felice, ma il futuro nessuno lo sa. Quello che succede fuori dal campo non mi riguarda. Più facile segnare qui piuttosto che in Italia? Non credo, in Italia ci sono molti attaccanti che segnano tante reti. Non so cosa sia successo dalla scorsa stagione ad ora, ma mi piace giocare qui. Non mi sono prefissato un numero minimo di gol da raggiungere: penso solamente a dare il mio meglio ogni settimana. Sto cercando di diventare un giocatore più completo, giocando per aiutare la squadra e non soltanto per segnare. Vincere l’Europa League? Quando sono in una competizione voglio sempre vincere. C’è però molta strada da fare per vincere il trofeo. La Lazio? È un avversario difficile, ho avuto modo di incontrarli in Italia e sono molto forti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy