Siviglia, Nasri: “Vardy non è un uomo, è un disonesto”

“È stato lui a venire verso di me, faccia a faccia, poi si è buttato a terra”

di Redazione ITASportPress

Non tende a placarsi la polemica tra Samir Nasri e Jamie Vardy. Nel match dell’ottavo di finale di ritorno della Champions League tra Leicester e Siviglia, conclusasi con la vittoria delle Foxes per 2-0, il centrocampista francese è stato espulso per doppia ammonizione. Secondo giallo che è scaturito per un testa a testa con l’attaccante inglese, il quale subito dopo è caduto per terra tenendosi le mani sul volto. Una sceneggiata che non è piaciuta al giocatore del club andaluso che, due giorni dopo la gara, ha attaccato Vardy con delle dichiarazioni rilasciate a Marca e The Guardian: “Pensavo che i giocatori inglesi fossero più duri, resistenti. È un disonesto, un truffatore. Gli ho detto di giocare e comportarsi da uomo, ma non è un vero uomo. In campo gli ho detto anche altre cose. È stato lui a venire verso di me, faccia a faccia, poi si è buttato a terra. Mi piacerebbe riaffrontarlo, ma ora penso solo alle partite rimanenti”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy