Spagna, arbitro minaccia i calciatori: “Fuori chi parla in lingua basca”

Spagna, arbitro minaccia i calciatori: “Fuori chi parla in lingua basca”

Gli assurdi avvertimenti di un direttore di gara nel corso di una sfida di quarta divisione spagnola

di Redazione ITASportPress

Spesso le decisioni dell’arbitro fanno discutere, e non poco, ma quello che è successo durante un incontro della quarta divisione spagnola, sembra essere ai limiti dell’immaginabile. Durante la sfida tra Idiazabal e Elgoibar, il direttore di gara ha infatti minacciato di espellere i giocatori qualora avessero comunicato in lingua basca.

La reazione del presidente dell’Idiazabal non si è fatta attendere: “L’arbitro ci ha avvertito di non voler sentire nemmeno una parola in basco. Ci ha detto di aver capito alcune parole, ma ha poi aggiunto che non sarebbe stato in grado di capire gli insulti. Lo ha detto con un atteggiamento arrogante e ha minacciato di espellere chiunque parli basco”.

Il tecnico dell’Elogiar ha spiegato che è la prima volta che riceve un avvertimento di questo tipo: “È inaccettabile che l’arbitro ci abbia minacciato in questo modo e ci abbia costretti a comunicare in spagnolo. Io e diversi giocatori veniamo da Azpeitia e non padroneggiamo lo spagnolo. Questo ha reso difficile la comunicazione durante il gioco”.

Anche il ministro della cultura e dello sport, Denis Itxaso, è intervenuto sulla faccenda e ha promesso di andare a fondo alla questione. “Lo sport è uno strumento utile per promuovere la lingua basca. Tali episodi mostrano mancanza di rispetto per il patrimonio culturale. Questa è la lingua ufficiale della regione. Non possiamo ignorare il comportamento dell’arbitro”, ha dichiarato ai microfoni di Marca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy