Spagna, Riquelme multato per evasione fiscale

Spagna, Riquelme multato per evasione fiscale

L’ex centrocampista argentino sarà costretto a pagare più di mezzo milione di euro

di Redazione ITASportPress

È successo a Messi e a Mascherano, a Cristiano Ronaldo e a Marcelo, solo per citare alcuni casi. Ora anche Juan Roman Riquelme è stato accusato di aver evaso il fisco durante il suo periodo al Villareal.
Lo scorso settembre l’Audiencia Nacional, ovvero l’Alta corte spagnola, aveva sanzionato il club spagnolo per evasione fiscale a seguito di alcune operazioni legate all’acquisto di Riquelme e di Diego Forlan. La società è stata multata per 2,55 milioni di euro. Ora, secondo quanto riportato da El Confidencial, è arrivata la sentenza anche per l’ex calciatore argentino accusato di aver evaso il Fisco in due differenti occasioni. La sanzione che il 39enne si vede costretto a pagare è una multa di 573.540 euro. 

Tutto cominciò nel lontano agosto del 2002 il Villarreal riuscì a chiudere con il Barcellona un contratto di prestito gratuito senza diritto di riscatto per il centrocampista argentino. Il club blaugrana pagò 40 milioni per il giocatore che all’epoca dei fatti firmò un contratto che escludeva i diritti di immagine dalla tassazione del Fisco. In quello stesso giorno, l’FC Barcellona e la società Eagletron BV (domiciliata in Olanda e successivamente rinominata Play International BV) firmarono un ulteriore contratto per il trasferimento dei diritti d’immagine del giocatore: ad entrambe spettava la proprietà condivisa di tali diritti.

L’estate seguente, dopo aver fallito al Barcellona, Riquelme fu nuovamente ceduto in prestito al Villarreal. Nel 2003, il giocatore ed i suoi agenti firmano infatti un nuovo contratto con il Villarreal Soccer Club SAD in cui la retribuzione era suddivisa in 11 rate mensili da 40.909 euro ciascuna, più bonus. Nel frattempo, però, il Barça continuava a pagare la maggior parte della cartellino del giocatore e i suoi diritti d’immagine. Per di più, nel 2005 Riquelme non dichiarò al Fisco 2,465 milioni di euro che avrebbe dovuto percepire dalle casse del club catalano.

Dopo un’indagine approfondita, l’Alta corte spagnola ha quindi deciso di sanzionare non solo il Villareal, ma anche l’ex centrocampista argentino.

Sempre secondo quanto riportato da El Confidencial, la difesa di Riquelme ha affermato che le prove presentate contro il giocatore non sono sufficienti e ha inoltre sottolineato che il 39enne argentino è stato trattato come un impostore, quando il massimo che si è potuto rilevare è stata una discrepanza di conti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy