Suarez, ancora cuore blaugrana: “Difenderò maglia Atletico fino alla morte ma contro Barcellona non esulterò in caso di gol”

Il Pistolero parla del suo approdo in Colchoneros

di Redazione ITASportPress

Luis Suarez è passato nell’ultima finestra di mercato alla corte dell’Atletico Madrid. Dopo i tanti anni vissuti in maglia Barcellona, il Pistolero è stato “obbligato” a cambiare. Nonostante l’addio ai colori blaugrana non sia certo stato indolore, l’attaccante uruguaiano è riconoscente all’ex club col quale ha vissuto emozioni incredibili oltre ad aver vinto praticamente tutto.

Suarez, cuore blaugrana

Luis Suarez (Getty Images)

Nel corso di una bella ed interressante intervista ad AS, Suarez ha parlato del suo approdo all’Atletico Madrid e del rapporto con l’ambiente. Non solo. Spazio anche alla possibile sfide contro il Barcellona e all’eventualità di un classico gol dell’ex: “Mi sento molto bene qui. All’inizio sembrava che il trasferimento potesse portarmi difficoltà in termini di famiglia: trovare una scuola, una casa. Ma in tal senso il club mi ha aiutato molto, mi ha reso la vita molto facile”, ha spiegato il Pistolero. “Mi sento a mio agio qui, mi piace tutto dell’Atletico”.

E in vista del futuro incontro contro il Barcellona: “Se festeggerò un gol contro il Barcellona? No. Non lo farò per rispetto dei miei ex compagni e del club che mi ha dato tanto. Sarà sicuramente un evento speciale giocare contro tanti amici ma difenderò la maglia dell’Atletico Madrid fino alla mia morte, poiché ho difeso i colori di tutte le squadre in cui ho giocato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy