“Suicidati come Enke” e il portiere dell’Arsenal Leno abbandona i social

Enke era il portiere dell’Hannover che si suicidò nel 2009 a causa di una forte depressione. Leno: “Così ho capito che in rete c’è gente davvero stupida”

di Redazione ITASportPress

Il portiere dell’Arsenal e della Germania Bernd Leno ha abbandonato i social dopo gli insulti ricevuti. “Ho avuto una esperienza negativa -ammette Leno-  con i social network sia in Inghilterra che in Germania. Un follower mi ha scritto: “Fai come Enke”. Un invito alla morte per l’ex portiere del Bayer Leverkusen visto che l’estremo difensore Enke dell’Hannover si suicidò nel 2009 a causa di una forte depressione. Leno replica: “Ho capito che in rete c’è gente davvero stupida. Ecco perché non leggo i messaggi anche quando va tutto bene. Non ne ho bisogno, non mi migliora la vita e mi fa perdere tempo. Ci sono tante persone cattive che si nascondono dietro account anonimi o anche falsi. Qual è lo scopo dei loro messaggi se poi sono razzisti, offendono le nostre famiglie e noi calciatori. Influisce sulla nostra vita, quindi non ha senso avere un account” ammette Leno a Sky Sports.

Leno
Leno (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy