Talento mai sbocciato, Bostock rivela: “Il Barcellona mi offrì 10 anni di contratto ma…”

Sembrava poter diventare un crack del calcio europeo ma la sua carriera non è andata come ci si attendeva

di Redazione ITASportPress
Bostock

Da possibile futuro crack del calcio a svincolato all’età di 28 anni. La storia di John Bostock è davvero strana. Il ragazzo, ora senza squadra, racconta alla BBC quella che sarebbe potuta essere una grande carriera con una proposta mai accettata per andare, e restare a lungo, al Barcellona…

Bostock: “Il Barcellona mi offrì 10 anni di contratto”

Bostock (getty images)

Una serie importante di maglie vestite in carriera, dalla più prestigiosa del Tottenham, fino a quelle in Belgio e in Francia. Ora Bostock ripercorre alcune tappe della sua vita calcistica ripensando all’opportunità avuta, ma non colta, quando aveva 14 anni. “Il Barcellona mi aveva offerto un contratto di 10 anni, Ronaldinho era il mio giocatore preferito all’epoca, quindi mi hanno mandato un suo poster autografato. Ce l’ho ancora a casa mia a Londra. Diceva: ‘A John da Ronaldinho’. Io e la mia famiglia però avevamo deciso di restare a Londra, dove c’erano comunque molte offerte interessanti”.

E Londra, infatti, fu. Bostock firmò per il Tottenham: “Avevo 15 anni, ho visto un contratto sul tavolo e mi è stato detto di firmarlo. La mia famiglia ed il mio agente pensavano che fosse la cosa giusta andare al Tottenham. Il progetto, i giocatori con cui mi sarei allenato. Hanno pensato che sarebbe stato meglio per il mio sviluppo. Se devo essere sincero, non avevo davvero una voce in merito”.

Adesso, a 28 anni e tanta esperienza in giro per il mondo, il calciatore inglese è svincolato. Dopo la Ligue 2 col Tolosa chissà quale sarà la sua prossima meta…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy