Terry rivela: “Mio padre non voleva firmassi per il Chelsea”

L’aneddoto raccontato dall’ex storico capitano blues

di Redazione ITASportPress
Terry

John Terry è stata una leggenda del Chelsea, ma al momento della firma col club di Londra, le cose non sembrano poter andare per il verso giusto. Anzi. Hanno rischiato proprio di non iniziare neppure. Il motivo? Colpa del padre dell’ormai ex bandiera blues che avrebbe preferito vedere suo figlio con la casacca del Manchester United.

Curioso l’aneddoto rivelato dall’ex difensore inglese al podcast Footballer’s Guide to Football. Terry è stato fulminato dal Chelsea e dallo Stamford Bridge a differenza di suo padre che non solo non voleva vederlo in blues ma si rifiutò persino di mettere la sua firma, all’epoca necessaria, sul contratto.

Terry: “Mio padre non voleva firmassi per il Chelsea”

“Potevo scegliere tra Arsenal, Chelsea e Manchester United e per essere totalmente sinceri, tutte le opzioni erano magnifiche”, ha raccontato Terry. “Ma nel momento in cui sono entrato allo Stamford Bridge ho capito che quello era il mio posto. So che può sembrare strano ma giuro che è stato così. Mio padre, però, non voleva che firmassi con il Chelsea. Anzi, quando sono andato sul terreno di gioco per firmare il mio modulo di iscrizione alle giovanili del club, si è rifiutato di venire con me. Mi ricordo che ero nel tunnel degli spogliatoi e i giocatori stavano rientrando. Glenn Hoddle mi è passato vicino e mio padre mi disse ‘tu con questi non ci firmi, dovresti andare al Manchester United’. E io, che ero molto sicuro all’epoca, gli risposi ‘sono sicuro al 100% di voler firmare con loro, se non vieni con me il modulo me lo firmo da solo'”.

Firma e nottata

E le cose andarono più o meno come volle Terry. La firma di un genitore all’epoca era necessaria e per fortuna che la mamma dell’inglese era dalla sua parte: “In realtà ci voleva un genitore per firmare il contratto, e mia madre mi ha detto che sarebbe venuta lei a farlo con me. A quel punto mio padre era furioso con mia madre, le diceva ‘no, tu non ci vai’. Mio padre si è rifiutato. E quella sera stessa è davvero impazzito. Io però sapevo che era la scelta giusta. Quella serata doveva essere tra le più belle della mia vita, ma in quel momento è stato difficile. Avevo 14 anni e non tutti erano contenti”. Per fortuna, però, Terry non sbagliò e la sua carriera ne è stata la conferma.

Terry
Terry (getty images)

PER TUTTE LE NEWS SUL GOSSIP CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy