Tottenham, l’ammissione di Vertonghen: “Pochettino esonerato per colpa nostra perché…”

Tottenham, l’ammissione di Vertonghen: “Pochettino esonerato per colpa nostra perché…”

“Lui ha fatto così bene che le aspettative sono aumentate”

di Redazione ITASportPress

Cinque anni e mezzo al Tottenham, poi l’esonero. Si è conclusa poche settimane fa l’avventura di Mauricio Pochettino alla guida degli Spurs: al suo posto José Mourinho. Ma a tornare sull’addio dell’ex allenatore è stato uno dei veterani, il difensore Jan Vertonghen. Il classe 1987 ha parlato al Sun ammettendo che parte delle colpe sono da attribuire ai calciatori.

SOTTOTONO – “Le nostre prestazioni non sono state all’altezza dei nostri standard”, ha spiegato il belga al Tottenham dal 2012. “Siamo tutti responsabili dell’addio di Pochettino. Ci siamo impegnati sul campo per vincere ma non lo abbiamo fatto come avremmo dovuto, quindi tutti si sentono responsabili”. Colpa dei giocatori ma un addio dettato anche dalle alte aspettative create dallo stesso manager che verrà ricordato come il migliore tecnico degli Spurs: “A volte sei vittima del tuo stesso successo. Pochettino ha fatto così bene che le aspettative sono aumentate. Questo è il mondo del calcio. È anche un mondo di affari. Sono venuto qui e si giocava l’Europa League. Lui ha sicuramente portato questo club ad un livello successivo”. 

ADDIO – Alcuni fan, come riporta il Sun, hanno affermato che tra i giocatori che sui social non hanno salutato Pochettino c’era proprio Vertonghen. Il centrale ha spiegato: “Gli ho inviato un messaggio privato. Volevo che il mio messaggio fosse solo per lui”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy