Trevor Sinclair condannato per guida in stato d’ebbrezza e insulti razzisti

La corte ha anche appurato che il 44enne ex calciatore ha urinato in un’auto della polizia durante l’arresto nella sua città natale, lo scorso 12 novembre

di Redazione ITASportPress

L’ex calciatore inglese Trevor Sinclair è stato condannato per guida in stato d’ebbrezza e insulti razzisti ad un poliziotto. L’ex giocatore della nazionale inglese, è stato arrestato a Lytham e giudicato dalla corte di Blackpool. Sinclair è stato condannato a 150 ore di lavoro non retribuito e gli è stata sospesa la patente di guida per 20 mesi. Gli è stato anche ordinato di pagare un risarcimento di 500 sterline in risarcimento alle frasi razziste rivolte all’ufficiale di polizia che lo ha arrestato. La corte ha anche appurato che il 44enne ex calciatore ha urinato in un’auto della polizia durante l’arresto nella sua città natale, lo scorso 12 novembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy