ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

RECUPERO

Van Dijk ammette: “Non sono un robot. Recuperare da mio infortunio non è facile”

van Dijk (getty images)

Il difensore olandese sulle sue condizioni dopo quasi un anno dall'infortunio grave al ginocchio

Redazione ITASportPress

È tornato stabilmente ad occupare il suo posto al centro della difesa del Liverpool ma Virgil van Dijk chiede tempo per tornare ad essere al 100% quel difensore che nessun rivale riusciva a superare. Quasi un anno dopo quel derby contro l'Everton, in cui l'olandese si era infortunato al ginocchio, il classe 1991 torna a fare il punto a proposito del suo recupero e delle sue condizioni. A margine del match odierno contro l'Atleico Madrid, il giocatore ha detto: "So che ci sono occhi puntati nella mia direzione. Lo erano già prima e ora lo saranno ancora di più, ma è qualcosa a cui non sto pensando. Mi sento come se stessi migliorando. C'è ancora lavoro da fare ma non penso al giudizio degli altri".

TEMPO - "L'unica cosa che posso fare è dare il massimo in ogni partita. Non sono un robot: tutti sanno quanto sia difficile tornare da un infortunio al ginocchio. Non credo che ci siano molti esempi di giocatori che hanno avuto un infortunio al ginocchio complesso come il mio e che siano tornati al top dopo un anno. Devo giocare, migliorare, prendere più fiducia, tornare alle cose normali insomma", ha detto Van Dijk ai media inglesi.

 Van Dijk (getty images)
tutte le notizie di