Van Gaal: “Trattato in modo orribile dallo United; ecco come mi sono vendicato”

Le dichiarazioni al veleno del tecnico olandese contro il Manchester United

di Redazione ITASportPress
Van Gaal

Louis Van Gaal ha lanciato un attacco pungente al Manchester United, insistendo sul fatto di essere stato trattato in modo orribile dal club. A rimpiazzare l’olandese, che ha comunque lasciato i Red Devils a testa alta dopo la vittoria della FA Cup del 2016, è stato chiamato, Jose Mourinho, licenziato pochi mesi prima dal Chelsea. In seguito si è scoperto che lo Special One aveva avuto contatti con lo United già sei mesi prima.
“Penso che il modo in cui mi ha trattato il Manchester United sia stato orribile e infido. Ho avuto molte offerte di lavoro dopo che avevo lasciato lo United. La nazionale belga voleva che diventassi il loro allenatore. Purtroppo non ho potuto accettare alcun posto di lavoro per un anno, a causa delle condizioni imposte dallo United nel contratto. Così ho perso l’occasione in Belgio, tra le altre, nonostante pensassi che sarebbe stata una sfida eccezionale. Mi sono pentito di aver lasciato perdere questa opportunità; è stato stupido in termini di considerazioni sportive. All’epoca, però, pensavo a come vendicarmi dello United e a far pagare loro l’intero importo del contratto”.
Il tecnico olandese si è poi soffermato sul trattamento ricevuto da parte dei catalani quando è stato esonerato dal Barcellona.
“Il modo in cui il presidente del Barcellona Josep Lluis Núñez si è comportato con me è stato fantastico. Non tutti nel mondo del calcio sono finti”, ha concluso Van Gaal ai microfoni di De Volkskrant.

Ricordiamo che il 66enne olandese è stato l’allenatore del Barcellona dal 1997 al 2000 e dal 2002 al 2003, mentre ha guidato il Manchester United dal 2014 al 2016.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy