A tutto Haaland: “Sogno ancora di fare il rapper. Nato a Leeds ma mai pensato alla Nazionale inglese”

Il centravanti del Borussia Dortmund si racconta

di Redazione ITASportPress
Haaland

Erling Haaland è senza dubbio uno dei calciatori più in auge in questi ultimi mesi. Il giovane bomber norvegese si è preso la scena a suon di gol e prestazioni di altissimo livello. Prima al Salisburgo, poi al Borussia Dortmund che lo ha acquistato a stagione in corso. Infine anche il debutto in Nazionale con tanto di reti importanti. Intervistato da SoccerBible, l’attaccante si è raccontato a 360°.

Haaland: dal rap alla Nazionale

Haaland
Haaland (getty images)

“Sono un ragazzo di poche parole e riservato. Amo trascorrere il mio tempo libero con la famiglia. In questo momento la mia vita è fatta di allenamenti, partite e divertimento”, ha esordito Haaland. “Sono uno a cui piace sorridere sempre quindi ecco perché mi vedete così. Se sogno ancora di fare il rapper come da piccolo? Certo. Il mio sogno è quello di avere una hit al top in Norvegia un giorno”, ha rivelato il bomber sorridendo.

Dalla vita privata al campo: “Ho sempre sognato di diventare il miglior giocatore del mondo un giorno. E di giocare quindi per una delle migliori squadre. Questo è il mio sogno di ragazzo. Ci sono stati tanti punti di riferimento ed esempi. Come Cristiano Ronaldo o Zlatan Ibrahimovic. Quando mi sono innamorato del calcio? Da sempre in realtà. Vedevo mio padre giocare e volevo quel tipo di vita. Amo giocare a pallone”.

Una curiosità anche sulla Nazionale: “Se ho mai pensato alla squadra inglese? Io sono nato a Leeds, è vero. Ma a 4 anni mi sono trasferito in Norvegia quindi no. Non ci ho mai pensato. Sono orgoglioso di essere norvegese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy