Alisson, la bestia nera di Messi: “Che belle le rimonte con Roma e Liverpool. E su Neymar…”

Alisson, la bestia nera di Messi: “Che belle le rimonte con Roma e Liverpool. E su Neymar…”

Il portiere brasiliano si racconta

di Redazione ITASportPress

Interessante intervista rilasciata da Alisson, portiere del Liverpool, ai microfoni del Mundo Deportivo. Il brasiliano ha parlato delle ultime stagioni e della crescita personale e di squadra con particolare riferimento alle prestazioni in Champions League contro il Barcellona. Prima con la maglia della Roma, poi con quella dei Reds in grado di ribaltare il risultato contro il blaugrana e andare a vincere la Coppa.

BESTIA NERAAlisson era a proteggere la porta della Roma e poi del Liverpool nelle due storiche rimonte contro il Barcellona: “Io bestia nera di Messi? La veritù è che Messi ha giocatori molto bene all’andata, ma poi siamo stati bravi. Lui ha segnato in casa sua, poi io ho parato qualche tiro importante al ritorno”. E sulle rimonte: “Con la Roma è stato qualcosa di incredibile. Nessuno ci credeva prima della gara. Ma noi eravamo fiduciosi. Uno dei momenti che non dimenticherò mai. E con il Liverpool lo stesso. Sarà uno dei momenti indimenticabili della mia carriera. A Barcellona abbiamo giocato bene ma abbiamo preso tre gol. Questo ci ha reso tristi perché abbiamo portato rispetto al Barcellona ma in casa nostra, in Inghilterra siamo riusciti a fare l’impresa in una serata incredibile”.

RETROSCENA – E proprio su quella gara: “Klopp dopo Barcellona ci ha chiesto di riposare e all’intervallo della gara ci ha detto di continuare ad imporre il nostro ritmo di gioco perché potevamo segnare e raggiungere il nostro obiettivo e così è stato”. Ancora su Messi: “Quando gioco contro di lui non penso esclusivamente a lui perché è circondato da tanti giocatori forti”, ha detto Alisson.

NEYMAR – Un pensiero sul suo connazionale Neymar accostato al Barcellona in estate: “Lui di ritorno in blaugrana? Neymar è un giocatore di alto livello e sarebbe importante in qualsiasi squadra del mondo. Se torna a Barcellona o non è un suo problema, ma io gli auguro buona fortuna e che possa giocare con la sua solita gioia ed energia. Ovunque si trovi”. “Neymar può diventare il numero uno al Barcellona? Penso che Neymar possa essere il migliore al mondo in qualsiasi squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy