Alvarez svela: “Ronaldinho mi regalò la maglia chiedendomi di non picchiarlo”

Alvarez svela: “Ronaldinho mi regalò la maglia chiedendomi di non picchiarlo”

Le parole dell’ex Catania

di Redazione ITASportPress

Non tutti possono vantare di aver avuto la maglia originale di Ronaldinho proprio dal fuoriclasse brasiliano. Pablo Alvarez è uno dei pochissimi fortunati. Tuttavia l’ex centrocampista argentino del Catania è riuscito a ricevere il cimelio del campione verdeoro durante un match contro il Milan in una maniera decisamente originale. Questo il suo racconto a El Crack Deportivo: “Voglio raccontare un aneddoto. A fine primo tempo, mentre stiamo tornato negli spogliatoi, Ronaldinho mi si avvicina nel tunnel, si toglie la maglia e mi dice: ‘Prendila Alvarez. Per favore, non picchiarmi più. Fu una cosa molto bella. Lui era un giocatore impossibile da fermare, era impeccabile, uno dei migliori della storia”.

MESSI – Qualcosa di analogo è capitato allo stesso Alvarez in Spagna, quando sfidò il Barcellona mentre militava nel Real Saragozza. In quell’occasione incrociò un altro fuoriclasse come Lionel Messi: “Successe un qualcosa di simile. A Messi dissi che ero un suo connazionale e che non mi doveva far fare brutta figura. Stava morendo dalle risate, ma ho anche la sua maglia nella mia collezione a casa. Se era più difficile marcare lui o Ronaldinho? Messi quella sera giocò dall’altra parte del campo, quindi non ebbi problemi. Dinho era inarrestabile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy