Anelka si confessa: “Al Real Madrid ho vissuto un incubo…”

Il francese si racconta nel documentario dedicato alla sua vita

di Redazione ITASportPress
Anelka

Nicolas Anelka si racconta e lo fa in occasione del documentario Netflix a lui dedicato “Anelka: genio e sregolatezza”. L’ex attaccante francese ha ripercorso le tappe della sua carriera e far parlare sono le sue dichiarazioni in merito all’esperienza al Real Madrid quando era molto giovane.

Anelka: “Al Real Madrid ho vissuto un incubo”

Anelka
Anelka (getty images)

“Dopo la conferenza stampa di presentazione, sono andato nello spogliatoio e mi sono seduto, sono stato il primo ad arrivare”, ha raccontato Anelka. “Dopo qualche secondo cominciarano a venire gli altri giocatori, dicendomi ‘questo è il mio posto’, allora io rispondevo ‘scusa, posso sedermi qui?’ e un altro arrivava e mi diceva ‘questo è il mio posto’. Questa cosa credo si sia ripetuta almeno 20 volte, quindi mi sono detto ‘cosa ci faccio qui? Questa è ostilità'”. Ma quei minuti sarebbero stati solo l’inizio, come conferma il francese: “Quello che ho vissuto quel giorno è stato solo l’inizio dell’incubo. Ero giovane, c’erano sacrifici da fare ed ero troppo piccolo per capire. C’era così tanta pressione su di me. Ero sui giornali tutti i giorni. In campo le cose non andavano bene. Non potevo avere una vita privata. Non potevo fare niente di niente. Avevo 20 anni, ma non potevo camminare per strada. Tutto ciò che facevo me lo ritrovavo sui giornali la mattina successiva”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA COMPAGNA DI UN CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy