Arsenal, l’ex Henry si candida per il dopo-Wenger: “Mi interesserebbe…”

Arsenal, l’ex Henry si candida per il dopo-Wenger: “Mi interesserebbe…”

Il francese, attuale assistente del ct del Belgio, apre ad un futuro sulla panchina dei Gunners

di Redazione ITASportPress
henry e wenger

Sembra essere la rassegnazione il sentimento dominante dei tifosi dell’Arsenal dopo l’ennesima delusione stagionale, la netta sconfitta subita contro il Manchester City nella finale di Coppa di Lega.

Invece che esporre i soliti cartelli “Wenger Out” i tifosi dei Gunners hanno infatti tristemente lasciato le tribune di Wembley 20′ prima della fine di una partita che di fatto non c’è mai stata.

La corsa a un posto in Champions nella prossima stagione sembra proibitiva e pure il percorso in Europa League fa paura perché il Milan, avversario designato dal sorteggio, corre assai di più rispetto ad Ozil e compagni.

Riecco allora il tormentone sul futuro del tecnico alsaziano, in scadenza nel giugno 2019, ma inviso da tifosi e ambiente. L’addio è tutt’altro che sicuro, ma nel caso la corsa alla successione sarebbe imprevedibile, con nomi come Ancelotti e Conte da non scartare, a meno che non si punti su una vecchia gloria.

Uno come Thierry Henry, stella dell’Arsenal degli Invincibili, campione nazionale nel 2004 sotto la guida di Wenger senza subire sconfitte in campionato.

Il percorso da tecnico, affiancato a quello di commentatore tv, il francese lo ha appena cominciato nello staff del ct del Belgio Martinez ma che, intervistato da Sky Sports, non si è mostrato insensibile alla possibilità di sedersi sulla panchina dell’Emirates: “Sono impegnato con il Belgio, ma vediamo cosa succede. Interessato alla panchina dell’Arsenal? Certo, chi non lo sarebbe? Per me sarebbe un sogno. Ma non ne voglio parlare, ho troppo rispetto per Wenger e per il mio attuale incarico”. Chiamasi candidatura discreta…

Europa League, Wenger teme il Milan

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy