Atalanta, Caldara: “La letteratura russa mi forma, regalo un libro a Petagna”

Atalanta, Caldara: “La letteratura russa mi forma, regalo un libro a Petagna”

Intervento del difensore della “Dea” ai microfoni di “Radio Anch’io Sport”, programma in onda sulle frequenze di Radio 1

di Redazione ITASportPress
Caldara

Mattia Caldara è intervenuto ai microfoni di “Radio Anch’io Sport”, programma in onda sulle frequenze di Radio 1; ecco quanto dichiarato dal difensore dell’Atalanta:

PASSIONE – “Mi piace leggere, soprattutto la letteratura russa. E’ un percorso intimo che mi forma a livello umano che in futuro potrebbe portarmi nell’Associazione calciatori. Regalerei un libro a Petagna, che spesso mi prende in giro (ride, ndr)”.

PARAGONE – “Io come Scirea? Ne vado orgoglioso, ma lui è un mostro sacro del calcio italiano e io spero di fare la metà della sua carriera. Per arrivare ai suoi livelli devo lavorare tanto”.

MODELLO – “Nesta è il mio idolo, mi piaceva la sua eleganza e la sua capacità di lettura, ma non mi paragono a lui. La sua figura mi dà stimoli per migliorarmi”.

NAZIONALE – “Io convocato in primavera? Penso a lavorare con l’Atalanta, se mister Di Biagio mi convocherà io ne sarò molto felice”.

JUVENTUS – “Andrò con la consapevolezza che devo migliorare. Dovrò copiare dai migliori, ma sono molto determinato. La Juventus sarà nostra avversaria in Tim Cup, proveremo a metterli in difficoltà e ce la giocheremo fino all’ultimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy