Atalanta, Malinovskyi è carico: “Fare bene in A e passare i gruppi di Champions. Gasperini? Non vedo l’ora di conoscerlo…”

Atalanta, Malinovskyi è carico: “Fare bene in A e passare i gruppi di Champions. Gasperini? Non vedo l’ora di conoscerlo…”

“Sono un centrocampista centrale, posso giocare da numero 8 o da 10”

di Redazione ITASportPress

Ieri l’ufficialità del suo arrivo all’Atalanta, oggi anche le prime parole: Ruslan Malinovskyi si presenta ai nuovi tifosi. Attraverso i microfoni ufficiali della Dea, il neo arrivato ha parlato del suo approdo a Bergamo e delle sue caratteristiche.

L’ucraino, ex centrocampista del Genk, si è detto pronto alla nuova avventura e ha fissato anche gli obiettivi da raggiungere, personali e di squadra.

CARICO – “Sono felice di aver firmato con questo club, i tifosi sono fantastici e la squadra viene da una grande stagione: proverò ad aiutarla a far meglio. Per me credo sia un passo avanti: oggi l’Atalanta è tra le migliori squadre italiane e l’ha dimostrato negli ultimi anni. Anche nella prossima stagione possiamo raggiungere risultati importanti. La squadra è forte, Bergamo è una citta splendida e c’è tutto per dare il massimo”.

QUALITA’ – “Sono un centrocampista centrale, posso giocare da numero 8 o da 10. Il mio piede preferito è il mancino ma sono ambidestro. Credo di essere bravo a tirare le punizioni. Mi piace andare ad alti ritmi e ho scelto l’Atalanta anche perché gioca un calcio di intensità, con pressing e questo mi piace perché rispecchia la mia filosofia. Ho sentito Castagne prima della finale di Coppa Italia e dopo l’ultima di campionato: gli ho fatto i complimenti, e gli ho augurato il meglio. Ci ho giocato insieme un anno e mezzo: è un gran professionista ed un ottimo giocatore. Ci ha sempre detto che si trova bene a Bergamo”.

GASP E AMBIZIONE – “In molti mi hanno detto che Gasperini è un grande allenatore: non vedo l’ora di conoscerlo e parlarci, me ne hanno parlato anche Shevchenko e i suoi collaboratori. L’obiettivo è fare meglio possibile in A, passare i gruppi di Champions e provarci in coppa. Ora raggiungerò i compagni in ritiro, voglio aiutare ma devo anche stare calmo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy