Atalanta, Percassi: “Nulla sarà più come prima. Vogliamo portare 2 ore di svago a Bergamo”

Il patron della Dea sulla ripresa del calcio

di Redazione ITASportPress
Percassi

Il mondo del calcio in Italia sta per ripartire a tutti gli effetti. Dopo la Coppa Italia, oggi e domani i primi match con i recuperi della 25^ giornata che vedranno impegnata anche l’Atalanta. Ed è proprio il patron della Dea Antonio Percassi a parlare a Repubblica di ripresa del calcio dopo il momento molto difficile vissuto per l’emergenza coronavirus. Bergamo è stata tra le città maggiormente colpite dalla pandemia e il pallone potrebbe riportare un sorriso dopo mesi di tristezza e morti.

SENSO DI RESPONSABILITA’ – Reduce dall’anniversario dei 10 anni di presidenza, il numero uno ha commentato: “Voglia di Atalanta? Sì, avverto questo sentimento. Sappiamo che nulla sarà come prima, ma tutti dovremo trovare la forza di trarre insegnamento da ciò che è stato per ripartire ed essere più forti. Senza mai dimenticare chi non ce l’ha fatta ed essendo riconoscenti a quanti hanno prestato il loro servizio nei mesi più bui. Sento, io come tutta la squadra, la responsabilità di portare nelle case due ore di svago, regalare un sorriso, far divertire e gioire i tifosi“, ha concluso Percassi.

PER TUTTE LE NEWS SUL GOSSIP CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy