Atletico Madrid, l’ex Carrasco spiega l’addio: “Conquistato dalle infrastrutture cinesi”

Atletico Madrid, l’ex Carrasco spiega l’addio: “Conquistato dalle infrastrutture cinesi”

L’esterno belga parla del proprio passaggio al Dalian Yifang

di Redazione ITASportPress
Carrasco

C’è chi dice no per motivi familiari, come Nikola Kalinic, un anno fa, chi dice sì a sorpresa, fa i soldi e scappa, come Carlos Tevez, e chi stava per farlo in età ancora giovane, come Pierre-Emerick Aubameyang.

Le tentazioni cinesi fanno ormai parte del mondo del calciomercato, non tutti sanno resistervi e chi non ci riesce è fatalmente conquistato dai lauti ingaggi, più che dalla qualità di un campionato giocoforza ancora in crescita.

Yannick Ferreira-Carrasco fa però eccezione. Almeno a parole. L’esterno belga ha appena lasciato l’Atletico Madrid per trasferirsi al Dalian Yifang insieme all’argentino Nicolas Gaitan, per 50 milioni di euro, cifra che raddoppierà a causa della supertassa sui trasferimenti imposta dal governo cinese per finanziare la crescita dei vivai.

Una scelta sorprendente, ad appena 24 anni, che però l’ex Monaco spiega in modo altrettanto inatteso..: “Il campionato cinese è in piena espansione, le condizioni di lavoro sono eccellenti, nuove e moderne infrastrutture sono a disposizione sia dei giocatori che dei tifosi e il livello di gioco migliora di stagione in stagione” ha detto Carrasco, che in Cina porterà avanti anche il ruolo di ambasciatore dell’ARES, società di eSports cui è legato. e che ha optato per la Cina a dispetto delle offerte di mezza Europa, compreso l’interessamento della Juventus.

Il tutto senza rinunciare al sogno di giocare il Mondiale con il Belgio: “Essere distante dall’Europa non significa che non speri di andare al Mondiale, farò tutto quanto il necessario per dimostrare al ct che sono pronto per partecipare alla Coppa del Mondo”.

Mascherano in Cina, il saluto degli ex compagni del Barcellona

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy