Avellino, l’ex Biancolino eroe per un giorno: salva donna presa a martellate

Avellino, l’ex Biancolino eroe per un giorno: salva donna presa a martellate

L’ex bomber protagonista di un grande gesto

di Redazione ITASportPress

Una carriera tra Serie C e Serie B, poi nel 2017 la decisione di ritirarsi e iniziare una nuova avventura avviando un’attività e dandole il nome Pitone, soprannome con cui l’ex calciatore era conosciuto. Così l’ex attaccante dell’Avellino Raffaele Biancolino si è trovato protagonista di un episodio davvero molto grave. A due passi dalla sua attività, l’ex bomber è riuscito a salvare una donna presa a martellate dal compagno. A raccontare quanto accaduto ad Irpinanews, è lo stesso ex giocatore diventato eroe per un giorno.

CORAGGIO – “La donna perdeva tanto sangue il mio pensiero era solo rivolto a lei. Nel momento in cui l’uomo è scappato ho pensato solo ad allertare il 118 e le forze di polizia. L’importante era soccorrerla, era piena di sangue, continuava a perdere sangue…Insieme a mia moglie abbiamo atteso l’arrivo dei soccorsi. Al momento dell’aggressione era presenta anche una ragazzina che non poteva far altro che urlare di fronte a quella scena così cruenta. Non avrebbe nemmeno potuto fare altro, la capisco, come comprendo la reazione di molti passanti che non sono riusciti a fermarsi, dalla paura forse di una reazione dell’uomo nei loro confronti. In quel momento, credetemi, non ho pensato al pericolo, era doveroso aiutare chi in quel momento stava rischiando davvero la vita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy