ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

PARLA SUPER MARIO

Balotelli: “Non convocazione contro Macedonia mi ha fatto male. Servirebbero 1000 Allegri”

Balotelli
Il centravanti, ora al Sion, si è raccontato a 360° tra club e Nazionale.

Redazione ITASportPress

Dopo aver detto addio alla Turchia, Mario Balotelli è ripartito dalla Svizzera e precisamente dal Sion dove ha già fatto il suo debutto, per altro con una vittoria. Intervistato da DAZN, nel corso di Supertele, l'attaccante italiano ha affrontato diversi argomenti tra club, mister e Nazionale.

Sulla decisione di andare al Sion, Super Mario ha detto: "Sono appena arrivato e sto bene. Ho scelto bene e speriamo che vada tutto al meglio, avrei voluto segnare contro il Basilea ma l'importante era vincere. Sono felice della mia scelta, l'ho fatto per la mia vita ma anche a livello calcistico anche se il campionato svizzero non è il migliore al mondo".

Spazio anche al capitolo Nazionale italiana: "Il 2012 è stato un anno incredibile e ogni tanto ci penso e mi vengono i brividi", ha detto Balotelli con rifeirmento all'Europeo di quell'anno. "Con Mancini non ho alcun tipo di rancore, ho sempre rispettato le sue scelte. La non convocazione contro la Macedonia del Nord mi ha fatto male, ma perché da italiano sapevo che potevo aiutare tanto. Col Mancio ho sempre avuto un ottimo rapporto". E ancora: "Non è che la nazionale non mi interessi più, sarebbe una bugia. Io però al momento penso a me stesso e a stare bene, se poi lavorerò bene e avrò l'opportunità ben venga, altrimenti pazienza. Non chiuderò mai le porte alla Nazionale, ma non è una ossessione".

Un passaggio anche sulle critiche ad Allegri per il gioco della Juventus piuttosto sterile: "Massimiliano Allegri è un grande allenatore e una grande persona. Mi sono trovato molto bene al Milan con lui, capisce molto di calcio ed entra nella testa dei giocatori. Non so come sta andando perché non seguo, ma di allenatori come lui ce ne dovrebbero essere migliaia".

Balotelli
tutte le notizie di