Bari, non c’è solo De Laurentiis: 11 le manifestazioni di interesse per il club

Bari, non c’è solo De Laurentiis: 11 le manifestazioni di interesse per il club

Il club pugliese ripartirà dalla Serie D

di Redazione ITASportPress

Sono undici le proposte giunte al Comune di Bari per l’assegnazione del titolo sportivo della squadra di calcio della città. Alle 12 sono scaduti i termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse via posta certificata. Così come previsto nella procedura esplorativa, nelle prossime ore, il sindaco procederà, avvalendosi dell’attività istruttoria di una apposita commissione, alla valutazione delle proposte ricevute. “Lavoreremo interrottamente – ha detto Decaro – finché individueremo il proponente che avrà dimostrato maggiore solidità economica e il miglior progetto dal punto di vista sportivo. La commissione farà solo un’istruttoria, la responsabilità delle scelta, così come previsto dalle norme della FIGC, è in capo al sindaco ma mi farò aiutare da un gruppo di lavoro, esperti in bilanci, impianti sportivi e gestione di attività sportive”. “I criteri che saranno presi in considerazione – ha concluso – sono il business plan e il progetto sportivo triennale che deve coinvolgere la città attraverso i giovani e le donne”.

Interessato, oltre ad Aurelio De Laurentiis, anche il presidente della Lazio e della Salernitana Claudio Lotito, che ha presentato un interesse in tal senso. “Ho avuto sollecitazioni di persone a Bari per occuparmi della situazione – confessa Lotito ai microfoni di Rmc Sport -. Mio nonno paterno è di quelle zone, per questo, se il territorio ha necessità di risposte, facendone parte indirettamente, mi metto a disposizione. La storia ha dimostrato che ho affrontato due casi diversi e complicati, come Lazio e Salernitana, dai quali ho avuto risposte positive. Dopo Juve, Milan e Inter, la Lazio è quella che ha vinto più di tutti in termini di trofei. Con la Salernitana siamo saliti costantemente, ottenendo risultati importanti. Le due squadre sono state altamente patrimonializzate, non parliamo poi del settore giovanile. Ho risollevato il calcio femminile. Ho dimostrato quindi di saper fare le cose”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy