ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

DA PORTIERE A PORTIERE

Barthez sta con Donnarumma: “Lo adoro, col Real era fallo di Benzema. Stanno rovinando i portieri”

Barthez (getty images)

Il commento dell'ex storico portiere francese sul ruolo dei numeri uno attuali e nello specifico sul momento dell'italiano

Redazione ITASportPress

Lunga intervista a L'Equipe da parte dell'ex storico portiere della Francia Fabien Barthez. L'ex campione del mondo e d'Europa ha parlato del ruolo degli estremi difensori e di come il calcio moderno ne abbia cambiato profondamente stile e attitudine alla partita. Tra i temi affrontati, anche il recente ottavo di finale tra Real Madrid e Psg nel quale Donnarumma è stato protagonista di un errore che ha portato i Blancos a ribaltare le sorti della gara.

PORTIERI - "Quando mi capita di vedere un portiere commettere un errore, mi sento triste per lui. E penso che il calcio stia andando nella direzione sbagliata. Negli ultimi cinque, sei anni, questo gioco è cambiato molto tatticamente e ha avuto un enorme impatto sulla posizione del portiere", ha detto Barthez. "Ormai i portieri sono identici, giocano tutti allo stesso modo, reagiscono nella stessa maniera, è diventato un ruolo completamente stereotipato. Oggi, un portiere deve essere alto 1,92, occupare spazio in porta ed essere bravo con i piedi. Ci sono troppi portieri che interpretano in maniera passiva il ruolo, aspettano che la palla arrivi loro. E poi c’è questa ossessione per il gioco con i piedi e i passaggi corti. Ok, conta, ma un portiere non è un numero 10. Un portiere non è un regista, se sbaglia con i piedi è gol nove volte su dieci. Penso che i portieri, oggi, abbiano perso totalmente la loro creatività. Se ti pressano continui a fare passaggi perché altrimenti vieni sgridato. E' assurdo".

DONNARUMMA - Ultimo caso simile a quanto detto da Barthez è l'episodio che ha visto protagonista Donnarumma in Champions League nel match del suo Psg contro il Real. "Lo adoro (Donnarumma ndr). Lo seguo da tempo e penso che quello fosse fallo di Benzema e non un suo errore. Ad ogni modo non è stato umile. E poi non capisco la competizione al Psg con Navas. Perché? Quello che è successo contro il Real è la conseguenza di questa assurda concorrenza. Il Psg ha preso Donnarumma, campione d'Europa e super in forma e poi lo ha messo in competizione con Navas? Cosa devono pensare nello spogliatoio? Ripeto, quello che è successo col Real è conseguenza di questa situazione".

 Donnarumma Benzema (getty images)
tutte le notizie di