Barton: “La metà dei giocatori della Premier scommette”

Parla l’ex Manchester City, squalificato per 13 mesi per aver scommesso su 1260 partite

di Redazione ITASportPress

Joey Barton è considerato uno dei grandi “cattivi” del calcio inglese.

In campo, per i suoi comportamenti fin troppo “disinvolti” verso avversari e arbitri, ma pure fuori dopo essere stato squalificato lo scorso aprile per 13 mesi, stop che l’ex centrocampista, tra le altre, di Manchester City, Newcastle e Burnley ha subito dopo aver ammesso di aver scommesso su ben 1260 partite di vari sport nel periodo compreso tra il 26 marzo 2006 e il 13 maggio 2016.

Intervistato da BBC Radio 4, Barton si è confermato “scomodo” affermando che “Io sono stato punito per eccesso di scommesse e immagino che la FA pensi che io sia l’unico ad aver scommesso almeno una volta. Ma sanno tutti che non è così: credo, e mi tengo basso, che il 50% dei giocatori in Inghilterra scommettano e dovrebbero venire sanzionati. L’ho visto con i miei occhi, io stesso ho scommesso per conto di altri calciatori”.

Frasi che, in perfetto Barton style, faranno discutere: millantazioni o realtà?

Wayne Rooney nella storia della Premier

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy