Bayern, Rummenigge: “Nazionali? Adesso basta. Presto decisioni che non piaceranno a Fifa e Uefa”

Bayern, Rummenigge: “Nazionali? Adesso basta. Presto decisioni che non piaceranno a Fifa e Uefa”

Da sempre i club hanno mostrato una forte allergia a concedere i calciatori super pagati alle nazionali

di Redazione ITASportPress

Da sempre i club hanno mostrato una forte allergia a concedere i calciatori super pagati alle nazionali. E a sollevare una nuova polemica è stato Karl-Heinz Rummenigge, presidente dell’Eca, l’unione dei club europei e a.d. del Bayern. Durante la trasferta americana, l’ex interista ha detto a vari media al seguito dei bavaresi «che sono troppi gli impegni delle nazionali, anche l’Europeo ha dimostrato che non è stata una scelta intelligente. Parleremo con il sindacato calciatori e faremo delle iniziative che non piaceranno alla Fifa e alla Uefa». Toccato anche il tema del marketing “gratuito”: «Noi stipendiamo i giocatori, li paghiamo molto di più del passato, ma quando vanno in nazionale soddisfano sponsor concorrenti dei nostri. L’esempio: il Bayern è targato Audi ma i nostri giocatori per un mese in nazionale avevano lo sponsor Mercedes. Così non va».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy