ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL BOMBER

Belgio, Lukaku: “Segno tanto? Per me è come andare in un negozio di dolci…”

Lukaku (getty images)

Parla l'attaccante belga

Redazione ITASportPress

Romelu Lukaku, attaccante del Chelsea e del Belgio, ha raccontato le sue ambizioni e i suoi obiettivi personali e di squadra alla vigilia della Final Four della Nations League. Intervistato dai canali ufficiali Uefa, il centravanti dei Diavoli Rossi ha affrontato diversi temi legati alla sua crescita come giocatore e ai suoi futuri traguari.

A tutto Lukaku

 (Getty Images)

GOL E PRESENZE - "Le 100 presenze con il Belgio? Cento presenze sono qualcosa che cerchi di raggiungere da giovane. Ho avuto la fortuna di aver iniziato in tenera età: ora ho 28 anni. Sono passati quasi 12 anni con tanti alti e bassi, ma come squadra abbiamo sempre continuato a crescere", ha detto Lukaku. "Alla fine, l'obiettivo finale rimane vincere e questa è la mia motivazione, quella che mi spinge ogni volta che gioco con il Belgio. Ovviamente l'obiettivo è quello di vincere un torneo".

FORZA OFFENSIVA - "Io capocannoniere di tutti i tempi della Nazionale? Non ho iniziato subito a segnare gol per la nazionale. Mi ci è voluto un po' di tempo. Ma una volta che mi sono ambientato, sapevo che avrei avuto l'opportunità di segnare e che gli altri giocatori mi avrebbero permesso di farlo. Poi anche tutti gli altri hanno iniziato a segnare, non solo io. Hazard, De Bruyne, Mertens. Per questa ragione penso sempre che in attacco abbiamo tanta qualità. Per me ogni volta è come andare in un negozio di dolci. Per questo facciamo sempre gol".

OBIETTIVO - Un pensiero sulla sfida di giovedì contro la Francia: "Negli ultimi anni siamo sempre riusciti a partire bene ai tornei e le aspettative erano sempre alte. Nel 2016 non ce l'abbiamo fatta ed è stata molto dura. Durante la Coppa del Mondo in Russia abbiamo fatto abbastanza bene (terzo posto), ma penso che ora nella Nations League dobbiamo fare davvero bene, in modo da poter raggiungere il picco alla prossima Coppa del Mondo".

tutte le notizie di