Bendtner e quella notte al Casinò: “Passai da 450 mila euro a 30 mila in 90 minuti ma non mi fermai…”

Il retroscena raccontato dal danese

di Redazione ITASportPress
Bendtner

Una vita spericolata, vissuta tra tante squadre e molte stravaganze fuori dal campo. L’ex attaccante anche di Arsenal e Juventus Nicklas Bendtner si racconta e lo fa nella sua autobiografia uscita da tempo ma ripresa in questi giorni da diversi quotidiani europei. Sulle pagine del Guardian e di Marca, ecco un particolare retroscena legato alla sua passione per il gioco d’azzardo che una notte portò il centravanti, attualmente senza squadra, a perdere una grossa somma di denaro al Casinò.

Bendtner: “Da 450 a 30 mila euro ma non mi fermai”

Bendtner
Bendtner (getty images)

“Una volta ho perso 400.000 sterline in 90 minuti”, ha ammesso Bendtner. “Ero troppo ubriaco per sedermi al tavolo del casinò. Non avevo più soldi. Ricordo come riuscii, camminando a malapena, ad andare in bagno e lavarmi la faccia. Poi ho trovato un bancomat per controllare il conto: erano rimasti ancora 30.000 sterline circa. Ho continuato a giocare non mi fermai”.

Errori che il danese ripercorre e che non vorrebbe aver commesso: “A 30 anni sono stato espulso dalla nazionale danese. Mi sono sentito di merda, ho pianto. Vorrei tornare indietro nel tempo e colpirmi alla testa con un martello per non farlo più per comprendere come avrei dovuto pensare a qualcosa di più, alle opportunità importanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy