Benevento, su De Zerbi l’insidia del Brescia

Benevento, su De Zerbi l’insidia del Brescia

La permanenza del tecnico subentrato a Baroni sulla panchina dei giallorossi non è certa

di Redazione ITASportPress

La fine della stagione non è lontana e allora le grandi manovre di mercato iniziano a intravedersi. Come da tradizione, la primavera è il periodo in cui si decidono le prime strategie per il campionato successivo a partire dalle panchine. Tra allenatori confermati e da cambiare, anche quest’anno di novità ce ne saranno parecchie e spesso a partire avvantaggiate nella corsa al mister sono quelle squadre in grado di poter programmare per prime, in quanto giunte a fine stagione senza più obiettivi. Tra queste, il Benevento, aritmeticamente retrocesso in B poche ore dopo il colpaccio in casa del Milan, ma anche il Brescia, vicino alla certezza della salvezza tra i cadetti.

Ad accomunare le due squadre ecco il nome di Roberto De Zerbi. L’allenatore del Benevento, bresciano di nascita, non ha ancora sciolto le riserve in merito al proprio futuro, mandando messaggi precisi alla società: per restare sulla panchina del “Vigorito”, De Zerbi chiede precise garanzie tecniche, quindi un campionato da protagonista per risalire in A. Altrimenti potrebbe anche scattare l’addio, magari per accettare la corte di Massimo Cellino e diventare così allenatore del Brescia, la squadra della città natale di De Zerbi.

Il divorzio tra il patron delle Rondinelle e Roberto Boscaglia sembra certo e secondo Il Giornale di Brescia De Zerbi guida il gruppo dei pretendenti alla successione insieme a Diego Lopez, altro pupillo di Cellino dai tempi di Cagliari, Massimo Oddo e anche Francesco Guidolin.

De Zerbi esalta Brignola: “Ha ottimi numeri”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy