Betting in Italia, anni record per un settore senza crisi

Betting in Italia, anni record per un settore senza crisi

La raccolta totale per le scommesse sportive si è avvicinata ai 10 miliardi di Euro

di Redazione ITASportPress

I dati pubblicati da AGIMEG, con il Report Calcio 2018 contenente le statistiche più aggiornate disponibili al momento riguardanti il settore delle scommesse sportive in Italia, mostrano chiaramente come il 2017 sia stato un anno da sogno per il betting e quanto si radicato l’amore per il gioco nel popolo italiano e nella nostra cultura.

La raccolta totale per le scommesse sportive si è avvicinata ai 10 miliardi di Euro e, di questi, 8,6 miliardi sono stati ripagati sotto forma di vincite ai giocatori. La spesa effettiva, che si calcola appunto sottraendo le vincite dalla raccolta totale, è stato di circa 1,3 miliardi, record assoluto per il mondo del betting. A contribuire al raggiungimento di questo risultato è stato anche il fatto che il campionato di Serie A abbia giocato due turni durante le vacanze natalizie.

L’aumento di spesa nel 2016 non aveva raggiunto il miliardo di Euro e nel 2017 l’aumento percentuale è stato quindi del 44,5%. Solo nel mese di Dicembre, sono stati raccolti quasi 215 milioni di Euro registrando un aumento del 287% su base annua in congiunzione con il periodo con payout medio minore di tutto il 2017.

Stando ai dati riportati sul Sole24 Ore, la raccolta per le scommesse sportive in Italia è triplicata nel giro di soli 10 anni: nel 2008 la raccolta totale è stata solamente d 3,9 miliardi di Euro.

Il calcio è lo sport di maggior rilievo per quantità e valore delle scommesse nonostante i dati di AGIMEG mostrano come sia in costante declino: nel 2008 il calcio costituiva oltre il 92% delle scommesse sportive totali ed è sceso al 85% nel 2013 e al 75% nel 2017. La restante quota di mercato viene divisa tra molti altri sport in crescita per popolarità nel nostro paese come il tennis, il basket con un occhio di riguardo per l’NBA e la pallavolo.

AGIMEG ha riportato inoltre le statistiche relative allo quote di mercato dei bookmaker operanti in Italia per quanto riguarda la raccolta totale. Al primo posto troviamo il gestore online Bet365 che riesce ad ottenere una quota del 18,04% seguito dalla compagnia tutta italiana SNAITECH con l’11,61% e, a concludere il podio, Eurobet con 11,24%. La distanza tra gli operatori dal secondo al quinto posto in classifica è minima e si aggira attorno ad un massimo di 2 punti percentuali.

Se prendiamo invece in considerazione la classifica dei bookmaker in termini di spesa totale, troviamo al primo posto SNAITECH con il 14,25% seguita questa volta da Eurobet, Lottomatica e SKS365, tutti tra l’11 e il 10%.

Il settore delle scommesse sportive online è quello che ha registrato il maggior incremento con un valore di oltre 555 milioni di Euro nel 2017 pari ad un aumento del 59,4% rispetto al 2016. Questo dato non sorprende e deriva dalla grande e varia offerta fornita dai bookmaker online che possono vantare una ampia gamma di sport, mercati e nuove tipologie di puntate, come ad esempio le scommesse con l’handicap, unite alla comodità di poter giocare ovunque ci si trovi.

Le provincie italiani in cui si gioca di più sono Napoli con 677 milioni di Euro, Roma 385 milioni e Milano con 218.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy