Bolt a sorpresa: “Non ho avuto una vera chance di entrare nel mondo del calcio…”

L’ex velocista della Giamaica torna sulla sua esperienza in Australia da… calciatore

di Redazione ITASportPress
Bolt

L’abbiamo visto letteralmente volare sulle piste di Atletica. Usain Bolt ha provato a fare lo stesso nel mondo del calcio. Per il giamaicano, però, dopo l’esperienza in Australia con i Central Coast Mariners non è arrivata la firma del contratto da professionista. Un epilogo non proprio felice che ha deluso il campione che, a distanza di tempo, è tornato a parlare proprio di quel periodo non senza rimpianti e qualche sassolino da togliersi, anche con se stesso.

Bolt: “Non ho avuto una vera occasione”

Bolt
Bolt (getty images)

Parlando a Wide World of Sports, Bolt ha commentato: “Penso di non aver avuto una vera e propria occasione. Non ho fatto esattamente quello che volevo fare. Ma credo che ne sarai stato capace. Si tratta comunque di una di quelle cose che ti perdi nella vita. E devi semplicemente voltare pagina. Mi capita di pensarci, perché amo il calcio ed è una cosa che mi sarebbe piaciuto fare. Ho ricevuto delle chiamate dopo quell’esperienza in Australia da persone che mi chiedevano se volevo davvero tornare a giocare a calcio, ma poi col tempo, l’età e la mia famiglia. beh, è passato”. “Ripeto, mi capita di pensarci. Credo che non abbiamo lavorato come avremmo potuto. Non voglio dire che non abbiamo lavorato, ma l’abbiamo fatto nel modo sbagliato. Sicuramente è stata un’esperienza positiva e diversa dall’Atletica, ma ora mi dedico ad altro”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA FIDANZATA DI UN CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy