Brescia, Cellino: “Commissario Fabbricini lungimirante, ma incompreso”

Brescia, Cellino: “Commissario Fabbricini lungimirante, ma incompreso”

Il presidente delle Rondinelle ribadisce la propria posizione a favore di una Serie B a 19 squadre

di Redazione ITASportPress
Cellino

Giornata intensa in casa Brescia. All’indomani dell’esonero di David Suazo, il presidente Massimo Cellino ha presentato il nuovo allenatore, il bresciano doc Eugenio Corini, ma si è anche soffermato sul caos che sta vivendo la Serie B, ancora sospesa a metà settembre tra format indefiniti e possibili ripescaggi.

Cellino ha firmato una lunga lettera, intitolata “Ai tifosi di un calcio sano”, nella quale esprime sostegno al Commissario Straordinario della Figc Roberto Fabbricini, pubblicata sul sito ufficiale del club:

“Il presidente Massimo Cellino e tutta la società Brescia Calcio, nel rivolgere nuovamente un sincero apprezzamento al Commissario straordinario della FIGC e nel confermargli ancora oggi un pieno appoggio constatano, con grande delusione, come le decisioni dallo stesso con lungimiranza adottate, e benché finalizzate ad un effettivo e concreto cambiamento e risanamento del “Sistema Calcio”, continuino a trovare ostacoli in iniziative caratterizzate da obiettivi personalistici e non già di sistema, e che minano la credibilità e la sopravvivenza del Sistema stesso.

Evidentemente a taluno non sono bastati, per comprendere la necessità di un profondo, radicale e improcrastinabile cambiamento, i pessimi risultati conseguiti sul piano sportivo e i numerosi fallimenti che hanno, anche recentemente, coinvolto numerose società. Così come a qualcuno è forse sfuggito che talune sue pubbliche esternazioni, oltre che del tutto inopportune e intempestive, non siano risultate confacenti al ruolo e alla carica rivestita. Certo non sfuggirà invece, agli organi giudicanti, l’opportunità e necessarietà della riforma. E di ciò non potranno non tenere conto, pena la sopravvivenza del Sistema”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy