Cagliari, Giulini: “Sudditanza? Con le big episodi sempre a nostro sfavore. Su Matuidi…”

Le parole del presidente dei sardi a “Radio Anch’io Sport”, programma in onda sulle frequenze di Radio 1

di Redazione ITASportPress
Giulini

Tommaso Giulini è intervenuto a “Radio Anch’io Sport”, programma in onda sulle frequenze di Radio 1; ecco quanto dichiarato dal presidente del Cagliari:

VAR – “La rabbia è un po’ passata, ora pensiamo a fare lavorare bene gli arbitri così chiudiamo la polemica: a furia di parlare di VAR si perdono gli appassionati, da ora in poi parliamo di calcio. Sudditanza psicologica? Contro le grandi squadre ci sono stati sempre episodi a nostro sfavore, ma non vorrei trarre conclusioni affrettate: ci piacerebbe avere un giudizio più equo contro le big, anche se non voglio urlare al vittimismo perché si manderebbe un messaggio errato. Sull’argomento è stato detto tutto, non torniamoci più: rappresento un’isola intera, una terra che merita di fare calcio”.

RAZZISMO – “Allo stadio non si è sentito nulla, purtroppo c’è stato qualche cretino che ha insultato Matuidi sul colore della pelle. Tre o quatto scemi lo hanno insultato a sfondo razzista ed è giusto che il Cagliari Calcio si scusi per l’accaduto”.

STADIO – “Abbiamo fatto un bando per il nostro progetto. Ci sono tre progettisti, decideremo con una sorta di giuria il progetto che ci piace di più. Poi si passerà dal comune che mette al bando il progetto, seguiamo l’iter della legge sugli stadi. Nel giro di tre o quattro stagioni avremo uno stadio nuovo e definitivo”.

DIEGO LOPEZ – “Prima di tutto ci tengo a sottolineare i risultati ottenuti da Rastelli. Ho visto piccoli miglioramenti, anche se a livello di punti non è cambiato tantissimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy