Cairo: “Calcio italiano? Andrebbe resettato tutto. Non basta promettere riforme”

Le parole del presidente del Torino

di Redazione ITASportPress

Urbano Cairo, presidente del Torino, a La Gazzetta dello Sport, ha fatto il punto sulla situazione del calcio italiano dopo la mancata qualificazione degli azzurri ai Mondiali di Russia 2018: “Non basta promettere di fare le riforme, andrebbe resettato tutto. Tavecchio? Non può andare avanti come se niente fosse. Bisogna ripartire dai giovani. Gli stranieri? Non è quello il problema, serve investire sulla formazione dei giovani e in quella degli istruttori. Sono favorevole alle seconde squadre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy