Calcio&tv, nubi su Premium. L’intera redazione girata a Mediapro? Rischio sciopero per i Mondiali

Calcio&tv, nubi su Premium. L’intera redazione girata a Mediapro? Rischio sciopero per i Mondiali

Una quarantina di giornalisti è in fibrillazione e avrebbe chiesto di essere assorbita all’interno di RTI entro il 31 maggio

di Redazione ITASportPress

Poco prima di Pasqua, Sky e Mediaset hanno annunciato un accordo storico per il mondo della televisione. I canali Cinema di Premium in onda su bouquet della tv satellitare e l’ingresso di Sky nel digitale terrestre (con un’operazione ancora da definire). Nubi pesanti si addensano sul futuro della redazione giornalistica.

Infatti, così come segnala La Repubblica, una quarantina di giornalisti è in fibrillazione e avrebbe chiesto di essere assorbita all’interno di RTI entro il 31 maggio. Il rischio, clamoroso, sarebbe quello di uno sciopero in occasione dei Mondiali di calcio che per la prima volta andranno, dal 15 giugno fino al 15 luglio, in diretta sulle reti Mediaset. Una protesta senza precedenti.

TIMORI – Il timore dei giornalisti è che i canali Premium possano essere spenti il 27 maggio, dopo la finale della Champions League E che l’intera redazione sia girata alla società spagnola Mediapro, nella prospettiva della realizzazione di una tv della Lega Calcio. Mediaset, però, in un recente incontro con i sindacati, ha usato toni rassicuranti, senza però formalizzare alcun impegno. I dubbi permangono sul futuro dei canali sportivi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy