Cannavaro: “Allenerò in Europa. Il tecnico perfetto è come…”

Cannavaro: “Allenerò in Europa. Il tecnico perfetto è come…”

Il tecnico del Guangzhou Evergrande sullo stile dei tecnici ritenuti i migliori

di Redazione ITASportPress
Cannavaro

Campione del Mondo con l’Italia, Pallone d’Oro e adesso mister vincente. Fabio Cannavaro guarda al suo futuro con grande grinta, passione e ambizione. L’ex difensore anche di Real Madrid e Juventus, ora allenatore del Guangzhou Evergrande, squadra che ha vinto l’ultimo campionato in Cina, pensa al futuro e sottolinea la sua ambizione di prendere posto nel calcio europeo. Parlando ai microfoni di Sky Sport UK, Cannavaro ha confessato di avere ‘un debole’ per due manager che si trovano in Premier League.

Cannavaro, futuro british

Non si nasconde Fabio Cannavaro che sulla possibilità di allenare, un giorno, nel massimo campionato inglese ha confessato: “Lo spero. Sinceramente guardo ogni partita che riesco della Premier League. Mi piace l’atmosfera inglese e la cultura del calcio in Inghilterra”. E proprio sullo stile del campionato e degli allenatori: “Personalmente cerco sempre di migliorare la mia idea di calcio e in uno dei migliori club asiatici posso farlo, ma è chiaro che in futuro vorrei provare un’esperienza in Europa”. E ancora: “Qual è l’allenatore perfetto secondo me? Beh, sicuramente quello che ha la mentalità di Jurgen Klopp (allenatore del Liverpool ndr) e la cultura calcistica di Pep Guardiola (allenatore del Manchester City ndr) perché credo che in campo debba esserci sempre intensità”, ha concluso Cannavaro.

Klopp Guardiola
Jurgen Klopp e Pep Guardiola (getty images)

Il retroscena di mercato

Di recente, il mister del Guangzhou Evergrande ha raccontato anche un curioso aneddoto relativo al calciomercato. Cannavaro, infatti, nel corso di una diretta Instagram ha rivelato al diretto interessato di aver desiderato di averlo in squadra. Chi è il giocatore? Alejandro Papu Gomez, numero 10 dell’Atalanta al quale l’ex difensore aveva detto: “Ti volevo portare in Cina con me. Ma a conti fatti devi essere contento di essere rimasto a Bergamo e lo sono anch’io per te. Lavori in una società seria, che ti permette di giocare su alti livelli”.

Atalanta Gomez
Alejandro Gomez Atalanta (Getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy