Carini: “Lo scambio con Cannavaro? Non ne sapevo nulla…”

Carini: “Lo scambio con Cannavaro? Non ne sapevo nulla…”

L’uruguayano, ex di Inter e Juventus, è tornato sul clamoroso trasferimento in nerazzurro in cambio di Cannavaro

di Redazione ITASportPress

Dici Fabian Carini e pensi a una carriera inferiore alle potenzialità e al poco spazio trovato con Juventus e Inter. L’ex portiere uruguaiano, ritiratosi nel gennaio 2017, ha parlato da doppio ex alla vigilia del Derby d’Italia a Fcinternews.it:

“Ho ricordi bellissimi dell’Italia. Arrivai alla Juve a 21 anni, c’erano Van der Sar prima e Buffon poi. Ma anche all’Inter mi trovai bene. Arrivai a 24 anni, dallo Standard Liegi, ero un po’ più maturo e in cerca di una rivincita. Mi ambientai subito grazie al fatto che c’erano molti sudamericani. Volevo dimostrare di essere all’altezza e si verificò più o meno la stessa situazione vissuta in bianconero: trovai due grandi portiere come Francesco Toldo e Julio Cesar. Venivo sempre convocato e scesi in campo in Coppa Italia. Ma non trovai continuità in campionato, per questo poi presi la decisione di andarmene. Non dimenticherò mai il mio debutto: entrai contro il Messina perché fu espulso Toldo e parai subito un rigore ad Amoruso”.

Il nome di Carini è però legato allo storico scambio che portò l’uruguaiano in nerazzurro e Fabio Cannavaro alla Juventus. L’ex portiere rivela un particolare clamoroso: “Io me ne sono reso conto solo quando sbarcai in Italia. A me avevano solo comunicato la possibilità di giocare per l’Inter. E ovviamente avevo risposto in modo positivo. Ero interessato al trasferimento, non mi immaginavo si trattasse di uno scambio con Fabio. Un giocatore incredibile che ha avuto una brillante carriera. Per me si trattò di una grande responsabilità”.

“Come finirà Juve-Inter? Che vinca il migliore. Io porto dentro di me un gran ricordo di entrambe le squadre. Secondo me lo scudetto se lo contenderanno nerazzurri e bianconeri. Si affronteranno due grandi portieri: Handanovic è fortissimo, ma ho avuto la fortuna di condividere lo spogliatoio con Buffon e per me è il numero 1”.

Sorteggio Champions, Klopp non teme la Juventus

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy