Casillas: “Il ritiro? Mi ha fatto male perché scelta non dipesa da me”

L’ex portiere torna sulla decisione di appendere gli scarpini al chiodo

di Redazione ITASportPress
Casillas

Iker Casillas si racconta e lo fai ai microfoni di France Football tornando sul suo ritiro dovuto all’infarto subito ormai oltre un anno fa. L’ex giocatore anche di Real Madrid e Porto ha commentato la sua decisione confidando di esserne rimasto amareggiato nonostante nei suoi progetti ci fosse, però più avanti, l’idea di smettere.

Casillas e il ritiro

casillas
Casillas (Instagram Casillas)

“Devo dire la verità. Ritirarsi non è stato difficile e il motivo è semplice: la decisione di ritirarmi non è dipesa da me”, ha esordito tra ironia e sarcasmo Casillas. “Il mio ritiro è stato imposto dalle circostanze e non ho avuto altra scelta che accettare. Qualche anno prima dell’attacco di cuore, ho pensato a quale sarebbe potuto essere il mio futuro. Certo, ogni anno mi avvicinavo alla fine della mia carriera, ma non è finita come avrei voluto. Devo dire che è molto difficile da accettare”.

Da grande ex portiere quale è stato, Casillas ha poi detto la sua su quale sia la differenza tra un buon portiere e un grande portiere: “Il grande portiere è colui che ti dà sicurezza. Questo è quello che dice ogni difensore, soprattutto i difensori vogliono che il portiere trasmetta una sensazione di sicurezza. Ci sono tanti buoni estremi difensori che sanno fare interventi pazzeschi. Saltare in alto, arrivare dopo molti non arrivano ma se non dai sicurezza ai difensori, qualcosa non funziona”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy