CASO CATANIA, le intercettazioni della presunta ‘combine’ contro la Ternana

di Redazione ITASportPress

Di seguito sono riportati gli estratti delle intercettazioni raccolte dalla procura di Catania, che riguardano la possibile ‘combine’ che sarebbe avvenuta in occasione della partita Catania-Ternana, disputata nel girone di ritorno e terminata con il risultato di 2-0.

Nell’ambito dell’inchiesta risulta indagato Jens Janse e, agli atti, comparirebbe, secondo le ricostruzioni della procura, anche Pasquale Lito Fazio, seppure sia solo nominato dagli indagati in questione. 

Ecco quanto riporta da Ternana News.it

Di Luzio: l’altro anno non ce l’ha?

Delli Carri: eh capito?

Di Luzio: lui è retrocesso l’altr’anno?

Delli Carri: e si dodici milioni e mezzo ha preso oh!!

Di Luzio: e già se li è mangiati tutti?

Delli Carri: si…secondo me si…vedendo i numeri si Piero io ho visto i numeri secondo me si

Di Luzio: e quindi l’altr’anno come la fa la squadra a vincere?

Delli Carri: be infatti è quello che voglio capire…ma io gli ho dato una idea io gli ho dato una idea…lui mi ha chiesto a me a Pescara come avevo fatto

Di Luzio: si ma mica ti può lasciare a scadenza?

Delli Carri: e io ho un anno ancora oh!

Di Luzio: appunto dico…quando finisce sto campionato mica ti può lasciare

Delli Carri: infatti voglio capire per bene Piero…voglio capire per bene che cosa hanno intenzione di fare

Di Luzio: ti deve minimo allungare un anno

Delli Carri: io mi sto interessando di altre cose Piero…altre squadre eh

Di Luzio: ma hai parlato con qualcuno?

Delli Cari: no c’ho una cosa che stiamo cercando di capire in tutti i modi che non si riesce a capire che è la Ternana che sembrerebbe che l’hanno venduta con un preliminare di accordo con una persona che martedì o mercoledì dovrebbe incontrare il papà di Flavia

Di Luzio: a be buono

Delli Carri: capito?

OMISSIS

Di Luzio: ma a te la non ti piacerebbe rimanere?

Delli Carri: io qua mi sto trovando bene mi piacerebbe rimanere ma con dei presupposti Piero..

Di Luzio: va be penso che anche lui vorrà trovare i presupposti…troverà l’appoggio troverà chi lo aiuta pure lui vorrà far equalcosa

Delli Carri: Pier Piero io ha guardato i conti ieri Piero…ho guardato tutti i conti…c’è qualcosa che non me li da…pure Alessandro…Alessandro non viene pagato da sei mesi eh

Di Luzio: quindi a questo amico sta fattura mi sa che gliela “zotti”? fai una figura del cazzo che non la finisci più eh..

Delli Carri: nooo ma noo te lo devo spiegare ma te lo devo spiegare a voce come stanno le cose…lui c’ha i conti bloccatii conti ufficiali bloccati

Di Luzio: no ma all’amico gliel’abbiamo promesso che gliela pagavamo

Delli Carri: noooo ma quella…a Pie quella cifra la …io non sto parlando di quella cifra de la Piero…quella è una cifra de merda

Di Luzio: sii lo so lo so

Delli Carri: sai quanto serve l’anno prossimo? di intervento…io ho visto i conti ecco perché ti ho detto

Di Luzio: quanto serve?

Delli Carri: dieci milioni di euro

Di Luzio: da immettere dieci milioni?

Delli Carri: da immettere dieci milioni! e lui ha i conti bloccati Pieroo perchè lui ha un concordato in atto per il fallimento della Wind Jet capito ed è tutto bloccato…gli ufficiali ti sto dicendo capito? quindi no so che cosa hanno in testa..perchè ieri in un’ora e mezza di riunione di mattina…ad un certo punto quando siamo arrivati al dunque ha detto no no basta io mi sono stufato andiamocene andiamo a fare una passeggiata come se volesse evitare capito? io guardando i numeri ho chiesto una mano pure a Bonato stasera per comprarmi Castro…mo’ mi ha detto vediamo un attimo se ti posso aiutare..

Di Luzio: cioè tu pensi di risolvere facendo il mercato a luglio?

Delli Carri: bravissimo bravissimo ma un mercato da cinque milioni poi ci deve mettere altri cinque…ma il problema grande è che tu non puoi fare grandi interventi

Di Luzio: è bloccato il finanziario…in Lega? in lega?

Delli Carri: eeeh capito?

Delli Carri: eh

Pulvirenti: Daniele ma che stai combinando scusa non ho capito?

Delli Carri: e sto ancora qua…sto con lui

Pulvirenti: e che ci vuole? dice…

Delli Carri: e no ma che c’entra Pres poi le spiego…è apposto…è apposto…è apposto…poi le dico come è apposto

Pulvirenti: ma…il discorso che abbiamo fatto stamattina? com’è?

Delli Carri: è apposto!!è apposto!!

Pulvirenti: e Calaiò?

Delli Carri: Calaiò viene in panchina..

Pulvirenti: quindi ci sono tutti e due?

Delli Carri: ci sono tutti per la prossima domenica ci sono ci sono tutti e due

Pulvirenti: mi chiami?

Delli Carri: si… stiamo lavorando su un treno di venerdì…(n.d.r. Catania-Ternana di venerdì 24 aprile)

Pulvirenti: si si va be…ciao 

Di Luzio: ha solo seccamente ribadito mezz’ora prima…”guarda…allora…visto che questa persona che avevate invitato non c’è ..restiamo allora libero l’affare no si fa apposto così”…

Delli Carri: sei il numero unoooo!!!sei il numero unoooo!!!

Di Luzio: si però….” c’è stato un errore mioo c’è stato un errore miooo…non ci siamo capiti sull’orario”…ma io gli volevo dire che mi vuoi fare Fabrizio a me??

Delli Carri: ma ora lo devi staccare…mi ascolti a me? Mo’ mi devi ascoltare!!sei stato perfetto…devi essere ancora più perfetto…stanno incazzatissimi….mo’ che lo vedi domani devi dire…stanno incazzatissimi!! Daniele sta in grande difficoltà…Daniele sta in grandissima difficoltà…e gli devi dire: che vuoi fare per la prossima? (n.d.r. Catania-Ternana del 24/04/2015)

Di Luzio: e no e aspetta…e mi mi fa: ” ma senti non è che domani ci possiamo incontrare anche con lui?”….ho detto ..e no lui non c’è è ripartito…io non gli ho detto che andavi a casa

Delli Carri: bravo bravo hai fatto bene anche perchè non ce la farei…non ce la farei Piero..

Di Luzio: e noo ma non ti puoi mettere a parlare con quello…chiaramente questo discorso si può fare se tu mi assecondi perchè se pure ci scappa una telefonata fra de voi di dieci secondi..

Delli Carri: non ti preoc….vai!!

Di Luzio: tu gli devi dire semplicemente…qui non hanno fatto niente con lui eh…

Delli Carri: nooo tu la cosa che gli devi dire…ascoltami a me ..tu gli devi dire…che poi ci parlerò io con lui…la cosa che gli devi dire…Daniele sta in grande imbarazzo…anzi…ti prega…ti prega…perchè sta in grande imbarazzo…per la prossima…visto che questa non abbiamo fatto niente…ti prega…ti prega di muoverti all’altezza perchè se no..

Di Luzio: non abbiamo preso il treno…e abbiamo fatto un disordine mentale che comunque ci deve gratificare qualche cosa perchè cinque giorni hanno fatto si che un paio di cazzate sono state fatte.. Delli Carri: certo

Di Luzio: pur non avendo la parola da queste situazioni però abbiamo creato un disordine mentale che na dieci na venti lui cerca di sfilargliela…mo’ vedemo quello che riesce a fare…intanto la cazzata l’ hai fatta…la rimandiamo, che facciamo venerdì?(n.d.r. giorno dell’incontro Catania-Ternana)

Delli Carri: bravo! Io gli impolperei tutto Piero

Di Luzio: e infatti così…io mercoledì prendo…vengo…e porto via tutto qua e a lui gli dico gli dico che Dani sta facendo di tutto che questa cosa di farci recuperare le spese mie e tue ma no perchè le mette lui…da lui ci vuole fare rimettere qualche cosa perchè gli dice…guarda che c’ho una struttura dietro che comunque ha lavorato

Delli Carri: certo

D: capito? e quindi mi sono trovato proprio io lì di persona (n.d.r. allo stadio di Latina)

A: non ti preoccupare..

D: a dover rispondere e quindi ha dato le mie risposte però.. che dovevo fare?

A: l’unica cosa poi magari quando sarà andato tutto a buon fine ritorniamo come…diciamo alla prima occasione…se no insomma rischiamo di arrivare troppo corti nel discorso nostro…tra me e te insomma..

D: ma per quale dici?

A: per questa che andrà a venire diciamo.. (n.d.r. Catania-Ternana)

D: e quell’altra dopo? (n.d.r. Bologna-Catania)

A: e quella poi la vediamo…cioè…quella…non è che sono già così pronto…su questo sono quasi apposto capito?

D: no ti dico perchè..

A: no ma io…di la è più difficile…qua dicamo…sto lavorando diciamo sul..

D: appunto perchè è più difficile dovrebbe essere la prossima!!

Delli Carri: Eccomi…

Di Luzio: ohi..

Delli Carri: oh…eh…

Di Luzio: senti…allora mi fai gli accrediti per quegli amici?…quelli che non so…se sono tre o quattro…tu tieni quattro cinque…perchè non so se vengono…

Delli Carri: si

Di Luzio: e mandani qualcuno a prenderli alla stazione…questi…e…partono con il treno delle 2 e 13 (n.d.r. i calciatori della Ternana n. 2 JANSE Jens e n. 13 FAZIO Pasquale Daniele)

Delli Carri: delle 2 e 13 partono?

Di Luzio: si…si

Delli Carri: va bene…

Di Luzio: mandami qualcuno…trattameli bene che sono amici bravi…

Delli Carri: si si…non ti preoccupare…non ti preoccupare…

Di Luzio: va bene…ok…

Delli Carri: va bene…ok…

Di Luzio: ciao…

 

P: pronto!

D: a Piè che è successo?

P: no niente me so svegliato!

D: adesso me so svegliato adesso…

P: eh!!

D: mi sono svegliato adesso perchè mi sono visto la partita ieri sera!

P: eh! io questo te volevo dì! er seco… la …la …la fica quella straniera là …se vai a vedere …inc… sulla… sulla seconda situazione dai! (n.d.r. il calciatore della Ternana JANSE Jens sul 2° gol del Catania)

D: …eh! ma quale? quale Piè!

P: e come stava tu… ma stava tutto…

D: …inc…

P: ehm! Ma e… su a seconda situazione no! …

D: sì ho capito! ho capito! ho capito! ho capito!

P: ehmbè! lì ha sbagliato tutto oh!

D: …lo so! lo so!

P: e lì devi fa forza te! …e quello…

D: …inc… e secondo te …inc… so stato a vede le fiche secondo te! che so io qua… che mo’ devo vede come affrontarlo! per dire…

P: perchè questo… se vai a vedere è tranquillo dai!

 

D: tu non hai capito che il problema che quella è andata da quello! …Piè lo vuoi capire o no! quando è finita là…

P: ma da tutte e due le ragazze o da una sola?

D: da quella fica lì!!

P: da quale quella straniera?

D: noo!

P: quell’altra?

D: sì! sì! Lino! (n.d.r. il calciatore della Ternana FAZIO Pasquale) E non è capì è là è stato il problema Piero!

P: e va bè! mo’ l’equivoco lo risolve l’amica nostra che ci abbiamo qua a casa …dice sì! in effetti… D: capito…

P: …era d’accordo così eh! basta!

Dalle ore 19.40.46

Di Luzio: senti un po’ ma perchè sei preoccupato?

Delli Carri: secondo te per venire giù io…Piè..

Di Luzio: e va be che gli devi dire tu a questo che non se ne fa niente?!

Delli Carri: eee…ci voglio parlare per bene perchè voglio capire anche questo segno di forza che lui dà per…per la prossima festa che ..lo voglio guardare in faccia io.

Di Luzio: si si ma lui…te lo ha detto l’amico tuo vacci a parlare di persona?

Delli Carri: no no no gli ho detto io di venirgli a parlare perchè sono andato in difficoltà con loro…sono andato in difficoltà Piero (n.d.r. con Pulvirenti e Cosentino)

Di Luzio: quindi hai deciso tu…hai detto mo vado giù e me la vado a vedere..

Delli Carri: bravo! bravo!

Di Luzio: ma fermo restando che la cosa di ieri come va?

Delli Carri: no no è morta Piero…è morta (n.d.r. il pagamento del saldo per l’incontro con la Ternana)

Di Luzio: mo’ tu domani a quello gli devi dire così…

Delli Carri: e certo non ti preoccupare tu…tu non ti preoccupare che me la vedo io

Di Luzio: no no lo so che tu sei bravo…ma allora perchè ti preoccupi?

Delli Carri: perchè non mi è piaciuta Piero…non mi è piaciuta

Di Luzio: va be ma a lui a lui…a lui solo una cosa deve fare…peggio che lui sparisce.. 

 

Di Luzio: Daniele io lo dico per te…io lo dico per te..

Delli Carri: va be io devo andare a mangiare…

Di Luzio: mi dici cosa gli devo dire per quell’altra cosa?

Delli Cari: gli devi dire…nulla

Di Luzio: a me a me mi devi dire..

Delli Carri: nulla oggi! è nulla oggi…nessuna delle due opzioni… (n.d.r. corruzione di due calciatori per la partita odierna Bologna-Catania)

Di Luzio: e l’altra cosa? (n.d.r. saldo per il pagamento della partita precedente Catania-Ternana) Delli Carri: dell’altra cosa che Daniele sta cercando in tutti i modi di sistemare la cosa…

Di Luzio: eh…in parte vediamo quello che riesci a fare..

Delli Carri: lo sai da che cosa dipende? A Pie…dipende da….da come va stasera..

Di Luzio: ah a secondo di come gli rode il culo?

Delli Carri: bravo

M: si ma pure perchè Luca il Catania ci ha pensato troppo tar…ha canalizzato troppe sconfitte per I: dei deficenti… comunque troppo scarsi cazzo

M: il Catania il campionato del Catania è stato il campionato più strano che una squadra possa fare

I: se non ci pensiamo noi sti cinque partite eravamo retrocessi veramente (n.d.r. da Catania- Avellino a Catania-Ternana)

M: si si sicuro Luca ci ha un potenziale che al posto del Carpi del Carpi ci dovrebbe essere il Catania.

I: si si ma finti finti finti completi cioè oggi indisponenti non hanno superato la metà campo

M: no?

I: non l’hai vista la partita?

M: non no non l’ho vista

I: io si.

M: nemmeno un’occasione da goal?

I: zero, ti dico che non hanno superato la metà campo

Di Luzio: pronto!

Delli Carri: eccomi…stavo parlando con il magistrato…parlavo con il magistrato…apposto quella cosa l’ha smezzata (n.d.r. pagamento per Catania-Ternana)

Di Luzio: ah…proprio smezzata mezzo mezzo?

Delli Carri: ma…si si…però…penso giovedì…penso giovedì…poi domani mattina te lo dico

Di Luziio: no no fai così guarda…mettila per venerdì in mattinata

Delli Carri: no Pie perchè mi sa che devo venire io..

Di Luzio: e va be ho capito…venerdì è festa…io parto giovedì notte e venerdì mattina posso stare la 

G:loso!loso!

N: ecco! …vogliono fottere… tutto qua! va bene! ne sentemo… senti maa…un bel 1-0 venerdì dopodomani? (n.d.r. venerdì 24 aprile Catania-Ternana)

G: 1!

N: 1-0 no?

G: noo!!

N: no!

G: almeno 2 (due)! (n.d.r. Catania-Ternana è effettivamente terminata 2-0)

N: almeno 2! va bene! pensavo un bel 1-0 va bene! va bene ci sentiamo domani!

G: buonanotte!

N: ti saluto buonanotte! ciao! 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy