Castroman accusa: “Fu Mancini a cacciarmi dalla Lazio. Oggi vendo santini…”

Castroman accusa: “Fu Mancini a cacciarmi dalla Lazio. Oggi vendo santini…”

La rivelazione dell’ex giocatore della Lazio.

di Redazione ITASportPress

Vi ricordate Lucas Castroman? I tifosi della Lazio sicuramente sì. Il giocatore argentino ha militato tra le fila dei biancocelesti fra il 2001 e il 2003 e ha fatto innamorare il tifo con il gol del 2-2 da fuori area contro la Roma. La sua avventura nella Capitale però si è bruscamente interrotta. Dopo aver chiuso la carriera al Racing, ora aiuta il padre nel suo negozio di santini.

MANCINI – Durante un’intervista rilasciata a SportWeek l’ex calciatore ha raccontato il retroscena del suo addio alla Lazio: “Rimasi deluso da due persone: Roberto Mancini e Oreste Cinquini. Andai via per colpa loro. Uno mi diceva una cosa, l’altro un’altra: non c’era chiarezza, non erano trasparenti. Ricordo una partita contro il Besiktas in Coppa Uefa, ero una furia. Mancini non mi parlava da un mese e mi fece giocare titolare. Segnai e vincemmo 2-1, qualificandoci in semifinale contro il Porto. Poi a fine partita ci fu una discussione, così mi tolsi la maglietta e gliela tirai in faccia . Fu la rottura definitiva “.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy