Chelsea, furia Conte contro il VAR: “Se c’è bisogna usarlo”

Blues avanti ai rigori in FA Cup, il tecnico salentino infuriato contro l’arbitro per il mancato utilizzo della tecnologia

di Redazione ITASportPress

Qualificazione con il brivido per il Chelsea di Antonio Conte, che è approdato al quarto turno di FA Cup, dove affronterà il Newcastle di Benitez il 28 gennaio, solo dopo aver piegato ai calci di rigore il Norwich, squadra di Championship che si è arresa al replay dopo il pareggio della gara d’andata.

A Stamford Bridge i 120’ si erano chiusi sull’1-1 ed è successo di tutto, in particolare nei tempi supplementari, con le espulsioni di Pedro e Morata e un rigore invocato dal Chelsea e non concesso dall’arbitro per un presunto fallo su Willian, entrato proprio durante i supplementari e invece nella circostanza ammonito per simulazione.

Nella circostanza l’arbitro non è ricorso al VAR, in uso sperimentale in FA Cup e che era stato invece utilizzato la sera precedente durante Leicester-Fleetwood.

Così, nonostante la qualificazione, a fine partita Conte non ha potuto trattenere la propria rabbia: “Se si vuole utilizzare questo sistema, bisognerà migliorarlo. C’è stata una situazione molto chiara, un fallo su Willian che era da rigore e invece l’arbitro lo ha ammonito per simulazione. Se fai questo così velocemente significa che non si hanno dubbi e non doveva essere così: magari non avrebbe dato il rigore, ma sarebbe dovuto andare a vedere l’episodio. Se non si va a verificare con la persona che vede le immagini allora è tutto inutile”.

“ln Italia – ha aggiunto Conte – prima di mettere in pratica il VAR si sono fatti tanti tentativi. Bisogna trovare il metodo giusto per usarla, che non è certo questo”.

Conte, alta tensione in conferenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy