Chiellini rivela: “Due volte vicino all’addio alla Juventus”

Chiellini rivela: “Due volte vicino all’addio alla Juventus”

Arrivano altri retroscena relativi all’autobiografia del difensore italiano

di Redazione ITASportPress
Chiellini

Giorgio Chiellini continua a far parlare di sé e lo fa ancora una volta per la sua autobiografia “Io Giorgio”. Il difensore della Juventus ha parlato di due momenti chiave della sua carriera calcistica che lo avrebbero potuto vedere lontano da Torino e dalla squadra bianconera. Due big si erano interessate a lui, ma alla fine il tutto si è concluso con un nulla di fatto.

Chiellini: “Due volte vicino all’addio”

Chiellini
Giorgio Chiellini (getty images)

Una volta poteva essere Real Madrid, un’altra il Manchester City. Non certo due squadre di poco spessore. Chiellini ha raccontato nel dettaglio cosa accadde in quei due momenti differenti della sua carriera: “Per due volte sono stato vicino a lasciare la Juventus”, ha esordito il difensore. “Nel 2010 e nel 2011 ci ho pensato. La prima volta è stato per il Real Madrid, la seconda per il Manchester City. Per quanto riguarda i primi sono stato davvero molto vicino a far parte del club spagnolo. Il mio agente aveva parlato con un rappresentante del Real Madrid, ma Mourinho che era appena arrivato aveva chiuso di acquistare il suo connazionale Ricardo Carvalho. Alla Juventus erano contenti di potermi trattenere”. E sui Citizens: “Un anno dopo ho incontrato un rappresentante del Manchester City a Milano, ma poi non ne è venuto fuori nulla”. Così Chiellini è rimasto alla Juventus, club col quale gioca dal 2005.

Il razzismo

Di recente il centrale italiano della Juventus ha avuto modo di dire la sua sul tema razzismo a seguito della morte di George Floyd. “Ho visto e rivisto quelle immagini. E ho avuto bisogno di tempo. Per pensare. Per riprendermi dallo shock di una violenza di tale portata”, ha detto Chiellini sui social nelle scorse ore. “Leggo l’hashtag ‘le vite nere contano’. Non dovrebbe nemmeno esserci bisogno di scriverlo. Perché tutte le vite contano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy