Chievo, Campedelli gela Ventura: “Le sue parole mi entrano da un orecchio e mi escono dall’altro…”

Chievo, Campedelli gela Ventura: “Le sue parole mi entrano da un orecchio e mi escono dall’altro…”

Il presidente dei gialloblù ha commentato le dimissioni dell’ex ct della Nazionale tra ironia e amarezza

di Redazione ITASportPress

Il Chievo riparte da… zero. Sarà anche banale, ma la situazione è proprio questa. Dopo dodici giornate di campionato Mimmo Di Carlo eredita dai due colleghi che l’hanno preceduto, Lorenzo D’Anna e Gian Piero Ventura proprio da quota zero punti, perché i gialloblù sono ancora a secco di vittorie essendo riusciti a racimolare solo tre punti, quanti necessari per annullare la penalizzazione per il processo-plusvalenze.

Il tecnico ciociaro si è detto ottimista sull’impresa da compiere (la distanza dalla zona salvezza è di 9 punti) e pure il presidente Luca Campedelli ha fatto trasparire buon umore nonostante la situazione delicata.

Al punto da ironizzare sul proprio… aspetto fisico in risposta a una domanda sulle frasi di congedo di Ventura, che ha dichiarato di essersi dimesso perché “io e il club volevamo arrivare alla salvezza da strade diverse”: “Le voci – ha dichiarato Campedelli, annunciando di non voler… presentare altri allenatori in stagione – mi entrano da un orecchio, che è grande, e mi escono dall’altro, che è altrettanto grande… Non ho alcuna voglia di commentare, dico solo che ognuno è responsabile delle proprie decisioni. Io sono felice sia tornato Di Carlo”.

E meno male che Ventura aveva dichiarato di aver accettato la chiamata del Chievo in quanto amico di Campedelli.

..

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy